Asp Reggio Emilia

REGGIO EMILIA – Sono stati approvati mercoledì 18 gennaio dall’Assemblea dei Soci, con la presenza del Sindaco Luca Vecchi, dell’Assessore a Bilancio e Welfare Daniele Marchi del Comune di Reggio Emilia, del Sindaco di Cavriago Francesca Bedogni in rappresentanza della Provincia e del dott. Stefano Maccarini Foscolo delegato del Barone Alberto Franchetti, il Bilancio di previsione 2022 ed il Piano Programmatico 2022-2023-2024 di ASP “REGGIO EMILIA – Città delle Persone”. Presenti la Presidente dott.ssa Mariella Martini e il Direttore dott.ssa Nadia Manni.

I documenti hanno al centro in particolare il mantenimento dei servizi pubblici di assistenza e cura e la loro valorizzazione. Dopo gli anni della pandemia, che ancora fanno sentire gli esiti sulla operatività dei servizi, in particolare quelli dedicati ai più fragili, ASP ha ripreso con forza la sua attività a disposizione dei cittadini.

Un bilancio rilevante al quale il Comune di Reggio Emilia, quale socio di maggioranza, contribuisce in modo fattivo per il finanziamento dei servizi erogati, attraverso i contratti di servizio, in collaborazione con l’Azienda Sanitaria Locale e le Farmacie Comunali. I costi complessivi previsti, sulla base dell’andamento dei primi otto mesi dell’anno e dei dati di spesa stimati per i rimanenti quattro mesi, rapportati ai ricavi complessivi ed al corrispettivo per il contratto di servizio con l’Amministrazione Comunale, prefigurano una chiusura dell’esercizio 2022 in equilibrio.

Alcuni riferimenti numerici:

il totale dei ricavi aziendali, al netto dei contributi e proventi di terzi, per l’anno 2022 è di 30.555.000€. Nell’anno 2019, prima del Covid, era di 32 milioni, seguito da un calo nel 2020, e nuovamente un aumento a 32 milioni nel 2021, per lo più per l’effetto dei rimborsi dovuti al contrasto del Covid.

I costi sono stati di € 33.800.000 nel 2019; € 33.147.000 nel 2020; € 33.400.000 nel 2021; l’anno 2022 ha una previsione di costi stimata di 36 milioni. Si sottolinea che l’aumento è determinato in particolare dall’aumento del costo delle utenze. Nel 2021 ASP ha avuto circa 1.600.000 € di spese per utenze; la stima fatta a ottobre 2022 ammonta ad una spesa di 3.600.000€.

I soci hanno posto l’attenzione sul tema della tenuta dei servizi, sotto il profilo economico e gestionale, valorizzando l’importante patrimonio culturale e tecnico, ma anche ponendo l’attenzione sul patrimonio immobiliare che detiene l’ASP e che può essere ulteriormente valorizzato per sostenere i servizi stessi.

ASP Reggio Emilia città delle persone è un’azienda di importanti dimensioni che mette al centro i servizi per minorenni, anziani e disabili, e che con i documenti approvati vuole porre una attenzione particolare alla valorizzazione del personale che vi opera al servizio dei cittadini, partendo dall’assunto che tale obiettivo è determinante per qualificare ulteriormente e garantire i servizi stessi.

Questi i punti salienti. Positivo infine il giudizio, espresso durante la seduta dell’Assemblea, da parte dei Soci presenti, con l’indicazione di proseguire nella strada di sviluppo ed efficientamento dell’Azienda.