Paolo Gilioli, foto Atletica Reggio fb

REGGIO EMILIA – E’ morto a 78 anni Paolo Gilioli, atleta (ostacolista) poi socio fondatore, dirigente e allenatore di Atletica Reggio. Il prof. Paolo Gilioli, per tutti “Gilio”, all’interno di Atletica Reggio ha ricoperto tutti i ruoli, svolgendo al contempo attività parallele come quella di docente di educazione fisica in vari istituti della provincia o come quella di preparatore atletico per la Reggiana di Pippo Marchioro o per il settore provinciale arbitri. Tanti gli atleti scoperti e valorizzati dal “Gilio”, tra questi Yassin Bouih strappato al calcio e oggi campione europeo di cross. Oltre all’aspetto sportivo è da sottolineare l’aspetto umano di un personaggio che ha fatto letteralmente la storia di Atletica Reggio.

Struggente il ricordo degli amici e atleti della società sportiva: “Ci mancherà non vederti al campo, su quella tua sedia rossa che tenevi gelosamente, con il cronometro sempre in mano e il fischietto rompi timpani per dare le partenze. Ci mancherà la tua tranquillità, la serenità che emanavi, le battute che facevi e le parole, mai banali, che avevi per ognuno di noi. Eri colto, ci facevi lezioni di geologia durante gli allenamenti, ci insegnavi a divertirci e a vedere sempre il bello nelle cose. Ci hai insegnato a saper perdere e a gioire per le vittorie. Ci hai insegnato a crescere, e per questo te ne saremo per sempre grati. Riposa in pace lassù, ma mi raccomando, sii sempre vigile sui nostri allenamenti!”.