REGGIO EMILIAUna nuova governance a livello provinciale per la Riserva di Biosfera dell’Appennino tosco-emiliano. È quella che nascerà anche dalla prima assemblea esclusivamente reggiana della Mab Unesco, rivolta a 15 comuni e ai suoi 170mila abitanti. L’appuntamento, aperto al pubblico, è previsto per venerdì 17 febbraio, dalla 15 alle 19, presso il CIRFOOD DISTRICT di Reggio Emilia ed è l’ultimo di analoghi momenti svoltisi anche a Parma, Modena, Lucca, Massa Carrara con La Spezia.

Luca Vecchi, sindaco di Reggio Emilia

“Reggio Emilia con questa prima assemblea provinciale affronta in maniera organica il tema delle relazioni metromontane – afferma il sindaco di Reggio Emilia, Luca Vecchi – e, con orgoglio, siamo entrati con parte del territorio comunale nella Riserva di Biosfera dell’Appennino. La nostra città coi suoi 170 mila abitanti, il suo centro storico, la sua periferia e le 50 frazioni include differenze storiche che, negli anni, hanno segnato il difficile equilibrio tra città, e campagna, tra il capoluogo e i contesti rurali, come la prima collina e l’Appennino. Sappiamo che non è facile trovare un tratto unificante, ma una città, come la nostra, che voglia misurarsi con le altre città e l’Europa deve percorrere questa strada di legami e relazioni. Ecco il programma Mab dell’Unesco può essere, a nostro avviso, uno degli strumenti intorno a cui costruire un nuovo equilibrio tra città e montagna, tra capoluogo e provincia facendolo su parole chiave che sono educazione, cultura e sostenibilità. È una bella sfida che, da oggi, proviamo a raccogliere”.

Ecco, quindi, che nel corso della prima assemblea provinciale Mab Unesco si discuterà, tra l’altro, delle opportunità educative offerte dalla Riserva di Biosfera dell’Appennino tosco-emiliano, mentre si consegneranno gli attestati alle aziende che hanno acquistato crediti sostenibilità. Concluderà la giornata una tavola rotonda tra istituzioni e mondo economico, condotta da Fausto Giovanelli, coordinatore della Mab Unesco, sulle relazioni metro-montane e la Riserva di Biosfera. Interverranno: Luca Vecchi Sindaco di Reggio Emilia, Giorgio Zanni presidente della Provincia di Reggio Emilia e sindaco di Castellarano, Elio Ivo Sassi, sindaco di Villa Minozzo e consigliere provinciale con delega alla montagna, Nello Borghi sindaco di Viano, Giovanni Teneggi Confcooperative, Edwin Ferrari, Legacoop Emilia Ovest, Davide Massarini, Confcommercio – Gal Antico Frignano e Appennino Reggiano, Giovanni Fiori, CAI Reggio Emilia.

“Il movimento cooperativo reggiano è con l’Area Mab fin dall’inizio della sua istituzione – affermano Giovanni Teneggi Confcooperative, Edwin Ferrari Legacoop Emilia Ovest -. Prima e dentro al progetto che l’ha consentita nella sede Unesco di Parigi consacrando – a scanso di equivoci – che l’Appennino che contiene ha un valore universale e distintivo. Lo è nella sua abitabilità e nella trasformazione buona delle sue risorse, per le persone e le comunità, che i suoi abitanti, spesso in forma cooperativa, hanno prodotto e insegnato. Dall’organizzazione produttiva del Parmigiano Reggiano di montagna, che nella sua mutualità, è parte del suo valore, alle comunità che collaborano per mantenere servizi e riaprire attività con le cooperative di comunità. Sappiamo quanto il fare insieme sia difficile, sappiamo e vediamo sempre di più quanto sia necessario. Questa Area Mab ne può e ne deve essere scuola per sé, per il mondo e con l’assemblea del 17 febbraio a Reggio Emilia possiamo cominciare a dire anche per la sua città, insieme alle sue economie e alle sue istituzioni”.

“La collaborazione tra Cirfood e la Riserva di Biosfera dell’Appennino tosco emiliano è per noi molto importante, perché ci permette di continuare a dare seguito a molti obiettivi comuni – conclude Chiara Nasi, presidente CIRFOOD – preservare la biodiversità di ciascun territorio e valorizzarne le comunità sono, a nostro parere, elementi indispensabili per promuovere uno sviluppo sostenibile e agire in ottica intergenerazionale. Non a caso abbiamo ospitato/ospiteremo l’assemblea provinciale della Riserva presso il Cirfood District, il nostro centro di ricerca e innovazione dove progettare sperimentare nuove soluzioni capaci di generare valore per la collettività e benessere per i consumatori di oggi e domani, cogliendo le sfide della nutrizione e della ristorazione del futuro”. CIRFOOD riceverà nel corso della giornata il brand “I Care Appennino” assieme ad Alfa Parf Group, Gruppo Storico Il Melograno e Meridiano 361.

IL PROGRAMMA

I 15 comuni di Reggio Emilia nella Mab Unesco: Albinea, Baiso, Canossa, Carpineti, Casina, Castellarano, Castelnovo ne’ Monti, Quattro Castella, Reggio nell’Emilia, Toano, Ventasso, Vetto, Vezzano sul Crostolo, Viano, Villa Minozzo

Il programma dell’assemblea territoriale di venerdì 17 febbraio a CIRFOOD DISTRICT

Ore 15,00 Accoglienza partecipanti – Ore 15,30 avvio dei lavori – conduce e modera Sara Di Antonio, giornalista – Proiezione del VIDEO di introduzione sulla Riserva di Biosfera – Saluti di benvenuto di Marco Campagna, direttore Innovazione e Strategia CIRFOOD

Consegna brand I CARE APPENNINO a: − CIRFOOD − Alfa Parf GroupGruppo Storico Il Melograno − Meridiano 361

16,30: PRIMA SESSIONE – Il ruolo della Riserva come opportunità educativa

Presentazione del piano educativo Riserva MAB e dei progetti di educazione alla sostenibilità, Natascia Zambonini – referente progetti educazione ambientale del Parco Nazionale; Tiziana Bizzarri, docente di scuola dell’infanzia in rappresentanza degli istituti comprensivi; Roberto Baldini, docente di filosofia Liceo, in rappresentanza degli Istituti Superiori di II grado

Il Laboratorio Appennino nella Strategia Nazionale Aree Interne Emanuele Ferrari, vice Sindaco di Castelnovo ne’ Monti

Sostenibilità è educazione Carla Rinaldi, Presidente di Fondazione Reggio Children – Centro Loris Malaguzzi

SECONDA SESSIONE – Consegna degli attestati alle aziende che hanno acquistato crediti sostenibilità

Introduzione di Willy Reggioni, responsabile del Servizio conservazione natura del Parco Nazionale

Alla presenza dei proprietari dei boschi e degli amministratori locali

Elenco aziende presenti:− Copma Scrl − Pizzarotti & C. SpA − Trasporti integrati e logistica Srl − Ambiente Lavoro Salute Srl − Fornace di Fosdondo Soc. Coop − Studio Legale Gattai, Minoli, Partners − Unindustria Reggio Emilia − L’Operosa SpA − RETHINK-TEDxRE ets − Punto 3 srl − Canossa Events Srl − Fondazione Palazzo Magnani

17,30: TERZA SESSIONE – Le relazioni metro-montane e la Riserva di Biosfera: dialogo tra amministratori, mondo economico, associazioni

Introduce e modera: Fausto Giovanelli, presidente del Parco nazionale dell’Appennino tosco-emiliano

Partecipano: Luca Vecchi Sindaco di Reggio Emilia; Giorgio Zanni Presidente della Provincia di Reggio Emilia e Sindaco di Castellarano; Elio Ivo Sassi Sindaco di Villa Minozzo e Consigliere Provinciale; Nello Borghi Sindaco di Viano; Giovanni Teneggi Confcooperative; Edwin Ferrari Legacoop Emilia Ovest; Davide Massarini Confcommercio – GAL; Giovanni Fiori CAI Reggio Emilia