REGGIO EMILIA – Chiude dopo quasi 60 anni di attività lo storico Cinema Cristallo, in Via Ferrari Bonini. La storica sala fu aperta dai Frati Cappuccini nel 1964. La crisi dei cinema, i rincari energetici e la concorrenza delle piattaforme sono alla base di questa scelta dolorosa ma inevitabile, come spiegano i Frati e come recita la nota di Erika Matrone, responsabile della sala: “Non vi spiegherò le variabili che hanno portato a questa decisione ineluttabile, ma posso confidarvi di aver fatto di tutto affinché questo luogo di cultura e aggregazione rimanesse alla città, alla memoria e che vivesse nonostante le difficoltà. Da soli non si va lontano e il traguardo è stato praticamente irraggiungibile!”. Tanti i ringraziamenti nel commiato di Matrone, al pubblico, ai colleghi e a Luigi Lagrasta, storico gestore del Cinema Cristallo e di tante sale della Comunità in Emilia Romagna, stroncato da un infarto a gennai dello scorso anno, “Luigi, amato Direttore, a te serbo il più caro dei miei pensieri”.

“Un grazie particolare ai Frati Cappuccini di Reggio Emilia, fondatori del Cinema nel lontano 1964, che hanno, finché ovviamente c’è stata la possibilità, donato risorse e tempo alla città credendo fermamente in quest’attività. Grazie a voi, il mio mondo non è stato più bianco e nero, ma ricco dei più vividi colori dell’arcobaleno”, conclude Erika, mentre le luci si spengono per sempre su un altro luogo storico della città.