REGGIO EMILIA – Lo scopo della Giornata nazionale del fiocchetto lilla, nata 10 anni fa, è quello di sensibilizzare la popolazione ponendo l’attenzione su questi fenomeni, purtroppo in crescita sopratutto fra i giovani. Informare e prevenire significa fare rete attorno a disturbi che chiedono interventi tempestivi e su più fronti. I disturbi dell’alimentazione sono, infatti, patologie complesse  che, per un corretto percorso diagnostico e terapeutico, necessitano di un approccio multidisciplinare. Se non trattati con metodi e tempi adeguati questi disturbi possono diventare permanenti e causare gravi danni agli organi del corpo, nei casi gravi possono portare alla morte, un riconoscimento precoce della patologia è, dunque, fondamentale.