REGGIO EMILIA – L’associazione Senonaltro celebra un importante traguardo nell’anno del 10° anniversario: stamattina l’associazione ha consegnato nelle mani della dottoressa Cinzia Iotti, Direttore della Radioterapia Oncologica, la coperta nr 1.000, realizzata da una giovane paziente operata di recente di tumore al seno e tutt’ora in cura. Le coperte del progetto Rosaterapia, inaugurato due anni e mezzo fa, sono tutte realizzate a mano da donne che hanno vissuto sulla propria pelle la stessa esperienza di malattia o hanno assistito familiari o amiche e, attraverso la coperta, vogliono portare conforto ad altre donne durante il loro percorso terapeutico, come uncaldo abbraccio durante le sedute di radioterapia.

“Quando iniziò il progetto Rosaterapia – racconta la dottoressa Iotti – si pensò a un anno di attività e io chiesi, un po’ incredula: ma saranno fatte così tante coperte? Invece è andata ben oltre, a testimoniare la grande generosità delle donne e la loro vicinanza a chi deve affrontare un percorso oncologico per il tumore al seno. Le bellissime coperte di lana che possiamo donare sono un abbraccio che oltre al corpo scalda il cuore, non solo delle pazienti, ma anche il nostro. Da parte mia va un grazie infinito a tutte coloro che incessantemente intessono coperte e a Senonaltro che ha ideato e sostiene il progetto Rosaterapia”.

“Siamo molto orgogliosi – spiega Roberto Piccinini, coordinatore di Senonaltro – del risultato raggiunto da questo progetto molto amato dalle pazienti. Riusciamo a portarlo avanti grazie a tutte le sostenitrici di Senonaltro, che continuano a sferruzzare con grande impegno e passione da oltre due anni. A loro va il nostro Grazie di cuore”.

In questi 10 anni di attività Senonaltroparte dell’Associazione Vittorio Lodini per la Ricerca in Chirurgia, ha realizzato e consegnato alle pazienti ricoverate in Chirurgia Senologica Medicina Fisica e Riabilitativa dell’Arcispedale Santa Maria Nuova 1.000 Cuori sotto braccio”, morbidi cuscini a forma di cuore che alleviano il dolore post-operatorio, donando conforto e sostegno alle donne che hanno subito un intervento particolarmente invasivo. Sono molte le iniziative di prevenzione e di ascolto delle pazienti, le raccolte fondi, gli incontri con i medici, le attività culturali e sportive che Senonaltro organizza sul territorio per promuovere il recupero fisico, psicologico e sociale delle donne operate di tumore al seno. Nuovi servizi verranno attivati a breve presso il CORE per il benessere delle pazienti. Per celebrare il decennale e sensibilizzare la popolazione alla prevenzione del tumore al seno, a settembre l’Associazione organizzerà nel cuore del centro storico di Reggio Emilia il Pink Mob, una giornata aperta alla cittadinanza in cui si alterneranno performance culturali e sportive a momenti di approfondimento con i medici della Breast Unit. Un appuntamento in rosa, il colore della solidarietà e della vicinanza a chi combatte ogni giorno contro il cancro al seno. Per maggiori informazioni sulle iniziative: il punto di riferimento è Roberto Piccinini – tel. 349 5936762 – senonaltro@gmail.com – Facebook: Senonaltro Senonaltro.