CASTELNOVO MONTI – E’ fissata per il 22 aprile l’inaugurazione del nuovo Parco archeologico di Campo Pianelli, l’area più importante dell’Appennino reggiano, e una delle più importanti della provincia di Reggio, per quanto riguarda l’età del Bronzo.

La giornata inaugurale prevede un momento iniziale al Centro Laudato Sì alla Pietra di Bismantova dalle ore 9.15, per illustrare le caratteristiche del Parco archeologico. Interverranno tra gli altri il Sindaco Enrico Bini, l’Assessore all’ambiente Chiara Borghi, l’archeologo Iames Tirabassi e Francesco Garbasi di Archeovea. L’inaugurazione vera e propria si terrà nell’area di Campo Pianelli: da piazzale Dante alla Pietra di Bismantova partirà una camminata di circa 40 minuti fino al Parco archeologico.

In alternativa sarà possibile parcheggiare l’auto in piazzale Vittime di Roncroffio nel centro di Castelnovo, per poi salire a piedi lungo via Comici fino a Casa Pattino, arrivando in circa 20 minuti al Parco archeologico. Per chi avesse difficoltà a fare la camminata sarà messo a disposizione un servizio di accompagnamento fino a Casa Pattino, che è a pochi metri di distanza dal Parco archeologico.

Nel pomeriggio, alle ore 15 si terrà una dimostrazione delle tecniche antiche di lavorazione e decorazione dei metalli a cura dell’orafo Gianmaria Donini (al Centro Laudato Sì) e alle ore 16.30 un’escursione guidata al Parco Archeologico (prenotazione obbligatoria a archeotrekking@archeovea.it, 340 1939057). Poi, dopo la giornata inaugurale, le escursioni saranno prenotabili ogni weekend: info alla pagina facebook Archeotrekking Pietra di Bismantova.

“Il Parco – spiega l’Assessore Chiara Borghi – consente ai visitatori di immergersi nel passato e comprendere cosa venne scoperto in questo luogo a partire dagli scavi di Gaetano Chierici, e poi attraverso le campagne più organiche sviluppate a partire dal 1973. È possibile vedere ricostruzioni delle sepolture, dei corredi funebri e della pira per l’incinerazione, ma da parte di Archeovea è stata anche realizzata un’applicazione che consente di vedere, con la realtà aumentata, com’era la zona nell’epoca del bronzo finale”.

Il Parco archeologico è un intervento realizzato dal Comune di Castelnovo Monti, che si è avvalso della consulenza di Tirabassi che per i Civici Musei di Reggio qui ha condotto diverse campagne di scavi, a partire dagli anni ‘70. Collaborano gli stessi Musei, con la responsabile delle collezioni Giada Pellegrini che parteciperà all’inaugurazione.