REGGIO EMILIA – Prosegue il progetto “Provincia Granata”, la serie di incontri programmati dalla Reggiana Calcio e diretti ai più giovani, con un incontro che vede anche la collaborazione della Polizia di Stato.

La Polizia di Stato, infatti, è da sempre impegnata a garantire la serenità dei giovani nel delicato periodo dell’adolescenza, per questo la Questura di Reggio Emilia è orgogliosa di collaborare con la Reggiana per sensibilizzare i più giovani sui pericoli della rete.

Ieri, presso il Teatro Metropolis di Bibbiano, i destinatari della lezione di legalità sono stati i giovani tesserati della Società Bibbiano San Polo e le loro famiglie, che hanno partecipato a un incontro formativo sulla gestione del Social media da parte degli adolescenti, sulle funzionalità dell’APP YouPol della Polizia di Stato, nonché sulle conseguenze anche giuridiche del non corretto utilizzo delle tecnologie digitali.

Dopo i saluti istituzionali, il Commissario della Polizia di Stato, Angela Cutillo, ha parlato ai presenti dei pericoli della rete e, dopo, l’Avvocato Clementina Baroni, esperta di cibersecurity, ha fornito una serie di consigli per l’uso dei social media.