REGGIO EMILIA – “C’era una voglia di ballare che faceva luce”. Con un modo di dire molto emiliano, Francesco Guccini restituiva ciò che accadeva nell’immediato dopoguerra e con le stesse parole ha descritto ciò che sarebbe accaduto dopo la pandemia, una volta dimenticato il distanziamento sociale.

Nella prima estate senza le limitazioni per Covid, il centro storico di Reggio Emilia si illumina di quella voglia di vivere e offre nel periodo estivo un ricco calendario di appuntamenti – ‘Nel cuore dell’estate. Insieme batte forte il cuore della città!’ – che prevede ballo, musica, cibo, persino una ‘simultanea’ di Scacchi con due campioni nazionali. Piazza Martiri del 7 Luglio, piazza della Vittoria, il parco del Popolo e piazza Prampolini saranno i luoghi degli eventi.

“Si tratta di un cartellone di eventi all’insegna della convivialità, che arricchisce la capacità attrattiva del centro storico e costituisce un invito a svagarsi e incontrarsi nel cuore della città. Abbiamo pensato ad eventi capaci di interessare tutti, con proposte per le diverse fasce d’età e tanti luoghi e attività da riscoprire: come ad esempio i ‘grilli’ per i bambini e iniziative al parco del Popolo, quale spazio da vedere sotto nuova luce – ha detto oggi l’assessore a Centro storico e attività produttive Mariafrancesca Sidoli illustrando il programma alla stampa – Le proposte, che si agganceranno al programma di Restate, si estendono anche su giornate infrasettimanali, per dare il senso di un’animazione continua, al di là dei fine settimana, e rendere il centro un luogo da non vivere a ‘spot’ ma lungo tutto l’arco della settimana. Gli eventi, 16 in totale, offrono al contempo una significativa opportunità anche alle attività produttive, in particolare quelle commerciali, chiamate a rendere accogliente e ‘aperta’ la città”. Alla presentazione sono intervenuti anche Lorena Belli, dirigente del Servizio Attività produttive del Comune di Reggio Emilia, e numerosi rappresentanti delle associazioni di categoria e dei partner che hanno contribuito alla creazione del cartellone di eventi. 

Nella direzione di consolidare il legame dei reggiani con il loro centro storico, va anche il proseguimento della collaborazione con l’Associazione dei Ristoratori reggiani, con l’intento di organizzare alcune serate animate dalla musica nel corso della stagione estiva. Il programma è realizzato dal Comune di Reggio Emilia, con il contributo di Iren.

La conferenza stampa di presentazione del programma degli eventi

IL PROGRAMMA

Apericena al parco: il 23 e 30 maggio ed il 6, 13 e 20 giugno

Il parco del Popolo e piazza della Vittoria ospiteranno per cinque martedì, a partire dal 23 maggio, il calendario di iniziative che prende il nome di ‘Apericena al parco’, organizzato in collaborazione con ComRe-Consorzio operatori mercati Reggio Emilia, nel cui consiglio di amministrazione si contano rappresentanti delle associazioni di categoria del commercio.

Cinque serate, in cui si potrà cenare sotto le stelle, curiosare in un suggestivo mercatino vintage che animerà gli spazi del parco, far giocare i bambini sugli amati ‘grilli tricicli’, che torneranno in piazza, e assistere ogni sera a uno spettacolo diverso.

Si comincia il 23 maggio con il ballo liscio e la musica popolare: in piazza della Vittoria si ballerà sulle note del concerto a fiato “L’Usignolo”, ensemble composto da Francesco Gualerzi (quartino, sax), Mirco Ghirardini (quartino, clarinetto), Fabio Codeluppi (tromba), Valentino Spaggiari (bombardino), Marco Catelli (genis), Dimer Maccaferri (corno), Gianluigi Paganelli (tuba). Il gruppo, oltre a eseguire i brani più famosi e ancora molto amati di questo repertorio, ricerca anche le pagine meno note per proporle al proprio pubblico e non manca di inserire le nuove composizioni di Francesco Gualerzi (fondatore del gruppo assieme a Mirco Ghirardini) che con grande sensibilità e talento riesce a ricollegarsi alla tradizione rispettando stile e atmosfera. E’ una proposta di importante valore culturale, di recupero del linguaggio musicale locale, ma anche un’occasione di autentico divertimento alla scoperta di uno stile prodigioso ed entusiasmante.

Ha detto Daniele Abbado: “L’incontro con i musicisti dell’Usignolo rappresenta uno dei momenti in cui c’è stata questa rara sintesi: curiosità nella ricerca sulla nostra musica popolare, su un repertorio marginalizzato linguisticamente come quello della musica da ballo, e la qualità indiscutibile della sua esecuzione. Ma c’è un valore aggiunto che è sempre difficile raggiungere: la felicità. Riesce infatti impossibile ascoltare gli Usignoli senza poi essere allegri. Non è poco”.

Nel corso della serata, per dare modo ai musicisti ‘di riprendere fiato’ verrà presentato anche il libro di Alessandro Gandino Lomagna mia, con lui ne parlerà la giornalista Francesca Severini, capo ufficio stampa della Fondazione I Teatri.

Il 30 maggio protagonisti della serata saranno i 70 giovani musicisti della Lepido Youth Orchestra con il concerto Cartoons – Viaggio musicale nel mondo delle sigle dei cartoni animati: quelle degli anni Settanta e Ottanta, che sono state la colonna sonora dell’infanzia di tanti. Queste piccole perle musicali sono diventate dei veri e propri cult, un bagaglio culturale irrinunciabile nonché un vero e proprio fenomeno musicale che vanta tanti estimatori e appassionati.

La Lepido Youth Orchestra è l’orchestra dell’omonimo istituto scolastico comprensivo di Reggio Emilia. Ne fanno parte gli allievi delle classi seconde e terze dell’indirizzo musicale. L’orchestra ha tenuto concerti per enti e associazioni di Reggio Emilia e per sensibilizzare la comunità scolastica sui temi educativi e sociali emergenti, coerentemente alle finalità educative della scuola.

Si torna a ballare il 6 e il 20 giugno con la scuola di ballo Arcadia: il boogie-woogie e i balli latini saranno protagonisti delle serate. Ad aprire le danze saranno i maestri della scuola con una lezione a cui si potrà liberamente partecipare, poi musica e ballo per tutti.

Arcadia Asd è un’associazione no profit di Reggio Emilia che da oltre 25 anni promuove e sviluppa attività sportive e culturali in relazione alla pratica della danza, sia nel suo avviamento e pratica amatoriale, sia in corsi di perfezionamento e agonismo, tramite la partecipazione a campionati, gare, concorsi, manifestazioni.

Tornano gli Scacchi a Reggio Emilia e lo fanno in grande stile il 13 giugno, grazie a una collaborazione con il circolo Ippogrifo, con due simultanee in contemporanea con 40 giocatori: una con il Gm Alessio Valsecchi, ed una con la Wim Tea Gueci. Due dei più forti giocatori italiani, rispettivamente 2487 e 2200 punti Elo.

Scopi del Circolo scacchistico Ippogrifo, che ha sede presso il centro sociale Venezia, sono l’insegnamento, la diffusione e la pratica del gioco degli Scacchi. Oltre a organizzare tornei e corsi in collaborazione con il centro sociale Orologio, l’Ippogrifo organizza anche il Campionato provinciale giovanile di Scacchi, i Giochi scolastici a squadre, tornei a squadre con altre province, corsi di insegnamento.

Le Cucine dell’Unesco e la Via Francigena a tavola dal 2 al 4 giugno

Cultura e buon cibo saranno protagonisti all’evento, promosso dall’associazione Cuochi Master, con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna e del Comune, che si svolgerà in piazza Martiri del 7 Luglio il 2, 3 e 4 giugno.

Eventi, show cooking, laboratori e appuntamenti all’insegna dell’educazione alimentare accompagneranno i visitatori in un viaggio alla scoperta delle eccellenze tutelate come patrimonio Unesco e della qualità dei prodotti che costellano i cammini della Via Francigena. Saranno protagonisti anche i prodotti tipici della cucina reggiana, dal cappelletto DeCo all’erbazzone.

Il centro storico sulle note di Zucchero il 9 e 10 giugno

La musica di Zucchero sarà la protagonista del weekend del 9 e 10 giugno, quando il bluesman reggiano sarà in concerto con un doppio appuntamento alla Rcf Arena.

In collaborazione con Radio Bruno, protagonisti saranno Band e gruppi musicali locali animeranno strade e piazze del centro storico, le attività di ristorazione potranno proporre menù tematizzati e i negozi dedicare le vetrine all’artista reggiano. 

Piazza Vittoria Live – Band reggiane in concerto dal 16 al 18 giugno

Piazza Vittoria live – Artisti reggiani in concerto’ è il nome dell’evento musicale che si svolgerà il 16, 17 e 18 giugno in piazza Martiri del 7 Luglio.

Organizzato con la collaborazione di Arci, il festival si articolerà sulle tre giornate, dalle ore 18 alle 24.

L’obiettivo è promuovere l’attività di artisti locali ed emergenti, portando la musica dal vivo in uno degli spazi del centro più evocativi sul piano culturale: piazza Martiri del 7 Luglio e piazza della Vittoria.

La partecipazione al festival ‘Piazza Vittoria Live – Artisti reggiani in concerto’ è a titolo gratuito ed è riservato, a pena di esclusione, a gruppi musicali di cui almeno due componenti devono essere residenti in un comune della provincia di Reggio Emilia o, qualora si tratti di artista singolo, duo o trio, sarà sufficiente che lo sia un solo componente. 

Nel corso delle tre giornate sarà attivo anche un mercatino vintage, con alcuni espositori legati al mondo della musica, così come saranno presenti punti di somministrazione per cibo e bevande. Il programma completo del festival verrà illustrato al termine della selezione dei gruppi musicali partecipanti.

La musica al centro – Si balla in piazza Prampolini il 21 giugno

Dall’aperitivo al dopo cena in nome del ballo. In occasione della Giornata internazionale della Musica, piazza Prampolini diventa teatro di un appuntamento con tre dj e quattro ore di musica di epoche diverse, ma con un unico denominatore: far muovere i piedi.

Selecter United è un collettivo di dj e selector radiofonici che coprono diverse epoche. 

Si parte con Lucio Vallisneri, Mondoradio, K Rock con all’attivo decine di compilation, che presenta “Dal Lindy Hop al Boogie Woogie”, ovvero le danze sociali legate alla musica blues, jazz, swing e rock’n’roll che oggi raccolgono pubblico di appassionati anche tra le nuove generazioni. Dal jazz nacquero una serie di balli non strutturati e spontanei, come il charleston, il lindy hop, il big apple, il black bottom, lo swing e il boogie woogie tutti legati alle radici storiche dei popoli dell’America nera. 

Giampaolo Martelli ovvero ‘Gli anni del Piper’, quando la musica italiana vedeva il suo massimo splendore tra beat e rock and roll. Dj di stretta osservanza vinilica, nonché presidente degli Emilia Mods United, ha animato i principali eventi mod e sixties in Italia. Fa parte dei Selecter United. I love radio rock dalla fondazione. 

Infine Alessandro “Gando” Gandino, giornalista musicale già a K Rock, con un set che partendo dal Soul, R&B, Northern Soul arriva al funky contaminato dalla disco music. 

Torna Sapori di Stelle, la cena in bianco il 24 giugno

Sapori di Stelle, cena in bianco passata edizione

La notte di San Giovanni, il 24 giugno, riporta in centro storico uno degli appuntamenti conviviali più attesi: Sapori di stelle, la cena in bianco. 

L’appuntamento è in piazza Martiri del 7 Luglio, nei pressi della fontana che per l’occasione sarà di bianco illuminata. La cena sarà accompagnata dalla musica diffusa dal teatro Vallie la serata sarà animata dalla presenza di uno spettacolo. 

La formula scelta è quella della cena in bianco: gli ospiti troveranno le tavole ma dovranno apparecchiarle e allestirle, arrivando ognuno con il proprio cibo e vestiti di bianco. Si dovrà prenotare per ottenere il posto riservato. Sarà organizzato anche un contest per selezionare e premiare il Tavolo più creativo e il Tavolo più elegante.

La partecipazione alla Cena in bianco è gratuita, ma con obbligo di prenotazione nominativa. Le modalità saranno comunicate successivamente sia sul portale eventi del Comune sia sulla pagina fb @centroreggioemilia.

La grande cena di Boorea il 3 luglio

Lunedì 3 luglio alle 20 torna la Grande cena di Boorea. Sarà di nuovo una “grandissima cena”, con centinaia di persone a tavola per una serata all’insegna della solidarietà e della buona cucina. La location scelta è speciale: la Grande cena 2023 si terrà al centro del centro storico, in piazza Prampolini. 

L’evento, a cui collabora il Comune di Reggio Emilia, vive e si realizza grazie alla mobilitazione del volontariato reggiano, e in particolare ad Auser e Arci, che lo copromuovono insieme a Boorea, e alla partecipazione di Ancescao.

I fondi raccolti dalla Grande cena saranno destinati a progetti di solidarietà della ong WeWorld in Ucraina, a Kharkiv e Lvivin Siria, devastata dalla guerra civile e da un terribile terremoto, per le scuole di Aleppoin Madagascar all’Ospedale di Ampasimanjeva del Centro missionario diocesano e alle attività sportive e ricreative a favore di giovani svantaggiati della onlus Gast.

La serata sarà anche l’occasione per festeggiare i 50 anni di Telereggio, la storica emittente televisiva reggiana, che durante la serata proietterà su uno schermo in piazza Prampolini alcune tra le immagini di archivio più significative degli ultimi 50 anni di storia di Reggio Emilia e provincia. Per la prima volta l’evento benefico vedrà lavorare insieme i tre chef stellati Michelin della provincia di Reggio Emilia: Roberto Bottero (Clinica Gastronomica di Arnaldo di Rubiera), Jacopo Malpeli (Osteria del Viandante di Rubiera) e Andrea Incerti Vezzani (Cà Matilde di Rubbianino di Quattro Castella). 

Insieme a loro, come sempre anche loro a titolo gratuito, ci saranno amici vecchi e nuovi della Grande cena, come Giovanni Mandara (Piccola Piedigrotta di Reggio Emilia), Fabrizio Albini (ristorante Veleno di Brescia), Dario Nizzoli (ristorante Nizzoli di Villastrada di Mantova), Leonardo Giribaldi (Osteria del Viandante di Rubiera) e Gianni Brancatelli (Ristorante Burro&Salvia di Reggio Emilia). Non mancherà il prezioso contributo delle rezdore e dei rezdori di Correggio. Per l’occasione gli chef della Grande cena avranno a disposizione la cucina della Mensa del vescovo della Diocesi di Reggio Emilia-Guastalla.