CAVRIAGO – I fatti risalgono alla tarda mattinata del 3 giugno scorso e si sono verificati all’interno del palazzetto dello sport di un comune della Val d’Enza. I due presunti ladri, minorenni di 15 e 17 anni residenti nel reggiano, erano in compagnia di alcuni amici quando hanno improvvisamente avvicinato la vittima, un 14enne reggiano, seduto poco distante da loro.

Il 15enne ha strappato il marsupio dalle mani della vittima e frugando all’interno ha trovato poco meno di 50 euro di cui si è impossessato passando le banconote al complice 17enne. Ottenuti i soldi si sono allontanati nonostante la vittima li implorasse di restituirgli il denaro. La vittima ha poi raccontato tutto ai genitori che hanno sporto denuncia alla stazione dei Carabinieri di Cavriago.

I militari raccolta la denuncia e riscontrati i fatti hanno avviato le indagini per risalire ai presunti autori del furto, convergendo le attenzioni investigative sugli odierni denunciati. Nei confronti dei due ragazzini i carabinieri cavriaghesi hanno acquisito importanti elementi di presunta responsabilità in ordine al reato di furto con strappo per la cui ipotesi sono stati segnalati in stato di libertà, all’autorità Giudiziaria Minorile.