REGGIO EMILIA – Il primo dei cinque spettacoli della rassegna “Un giro (non solo) di jazz”, che si svolgerà nel cortile retrostante Spazio Gerra, piazzetta Orti di Santa Chiara, sarà un tributo ad Aretha Franklin, eseguito da un gruppo di eccellenti musicisti che ripercorrono le tappe salienti del suo repertorio, facendolo rivivere con gioia, ritmo, intensità e quella spinta spirituale che ha reso immortali le sue interrogazioni.

Alla voce e direzione artistica c’è Laura “Mars” Rebuttini, accompagnata da Ivano Borgazzi al pianoforte, Claudio Rossi al basso ed Emanuele Sgarbi alle percussioni per dar vita ad uno spettacolo che, grazie al dialogo condiviso con il pubblico e alla rivisitazione delle musiche, vuole proporre uno spaccato della vita della Regina del Soul, attraverso alcune delle canzoni che più l’hanno rappresentata e nelle quali emergono le fragilità, le sofferenze, ma anche la sensualità e la voglia di combattere di una donna che nella musica ha sempre affidato tutta sé stessa. Personalità sempre in bilico tra le sue insicurezze e il suo essere competitivo e combattente, “Ladysoul” (mai titolo di un album divenne il più calzante degli pseudonimi) vive nella continua ricerca di una stabilità emotiva ed affettiva che trova soluzione solo nella musica. Musica e canto saranno sempre l’approdo sicuro, in cui confidare e affidarsi.

Lo spettacolo è ad ingresso gratuito e rientra nel programma di Restate 2023 ed è realizzato in collaborazione con Fondazione Palazzo Magnani e Comune di Reggio Emilia e con il supporto di Conforti & Co. Agenzia Assicurativa. Servizio bar a cura del ristorante Il Pozzo. In caso di maltempo lo spettacolo è annullato.

LAURA MARS – Laura Rebuttini, cantante e cantautrice professionista, docente di Canto moderno e Canto jazz, esperta in vocologia artistica, turnista e vocal coach, direttrice del coro femminile “Coriste Per Caso” di Correggio (RE), mamma, conduce laboratori e svolge seminari di formazione sull’uso della voce parlata e cantata e sulla respirazione, in ambito artistico e non solo. Consegue il master post laurea di I livello dell’Università di Bologna di “Esperto in Vocologia Artistica” a Ravenna con il foniatra Franco Fussi. Si diploma in Musica Jazz al Biennio Sperimentale (Diploma accademico di II Livello) e al Triennio Ordinamentale (Diploma accademico di I livello) in Canto Jazz presso il Conservatorio G.B. Martini di Bologna. Consegue i livelli I e II metodologia di allenamento vocale EVT e i livelli I, II, III di Psicofonia.

IL CALENDARIO DI “UN GIRO (NON SOLO) DI JAZZ”

Giovedì 29 giugno, ore 21.30

Dim Sampaio Action Painting  Performance di presentazione del libro Bluacuto (Format Edizioni) con accompagnamento sonoro di Francesca Ajimar e Tito Mangialajo Rantzer

ore 22.30 Francesca Ajmar Trio,  Francesca Ajmar (voce), Tito Mangialajo Rantzer (contrabbasso), Carlo Nicita (flauto) Un viaggio musicale raffinato e intenso verso le sonorità brasiliane

Giovedì 6 luglio, ore 21.30

Aliya – Sulle vie della seta – Aliya (voce basso), Marco Corleo (chitarra), Gabriele Tomasoni (batteria). Nata e cresciuta nella steppa siberiana, Aliya è una musicista polistrumentista cantante di origine tartara che si propone un originale e affascinante mix musicale Art-Folk-Pop

Giovedì 13 luglio, ore 21.30

T-Quartet  – Stefania Montanaro (voce), Maurizio Trasatti (pianoforte), Stefano Belluzzi (contrabbasso), Thomas Haertl (batteria), Special Guest Simone Valla (sax). Jazz, Swing, Soul e qualche contaminazione Pop si amalgamano costantemente nel repertorio ricco di standard del quartetto

Giovedì 20 luglio, ore 21.30

Figli dei fiori di pesco – omaggio alla musica di Lucio Battisti

Un appassionato e raffinato tributo al grande cantautore con Angelo “Cillo” Colonna (voce e chitarra), Canalini “Canna” Davide (basso), Carlo Alberto Moretti (chitarre elettriche), Davide Fregni (tastiere) Gianluca “Pan” Panella (batteria)

INFO: Spazio Gerra, piazza XXV Aprile 2, Reggio Emilia