SANT’ILARIO D’ENZA – Per il secondo anno consecutivo, un gruppo di dipendenti di Flash Battery, azienda reggiana azienda specializzata nella produzione di batterie al litio macchine industriali e veicoli elettrici, suddivisi in gruppi, hanno dedicato una mattinata alla raccolta straordinaria dei rifiuti abbandonati nelle aree del comune di Sant’Ilario d’Enza che si collocano nelle vicinanze della sede produttiva.

Strade, da arterie importanti a piccole vie, sono stati passati al setaccio nell’ambito dell’iniziativa patrocinata dal Comune di Sant’Ilario d’Enza e denominata “Insieme per l’Ambiente”, che ha raccolto l’adesione di dipendenti, amici e familiari.

“Un impegno – sottolinea Marco Righi, CEO dell’azienda che nel 2022 ha realizzato un fatturato di 22,3 milioni, con una crescita dell’occupazione del 22,2% – teso soprattutto a sottolineare la prossimità alla comunità locale, ma anche a riaffermare quell’ampio lavoro, parte della nostra filosofia aziendale, che continuiamo a sviluppare sul tema della sostenibilità sia in termini di prodotti che di processi”.

Già nel 2022, Flash Battery ha eliminato completamente la plastica dall’uso negli uffici e dalla maggior parte dei processi produttivi, dispone di un impianto fotovoltaico che ne assicura la pressochè totale autonomia energetica e ha ottenuto la certificazione DNV del proprio sistema di gestione ambientale secondo la norma ISO14001.

“Da pochi giorni – spiega Righi – è entrato in vigore anche il nuovo regolamento europeo che impone nuovi requisiti obbligatori relativi all’intero ciclo di vita delle batterie al litio: dall’estrazione della materia prima, fino alla produzione, la progettazione, l’etichettatura, la tracciabilità, la raccolta, il riciclo e il riutilizzo”. “Anche in questo caso – conclude il CEO di Flash Battery – ci siamo mossi in largo anticipo, studiando un design delle batterie sempre più sostenibile e realizzando un BMS (Battery Management System) proprietario, intelligente, oggi brevettato, che, oltre a garantire efficienza e massima vita alle batterie, ne consente un controllo totale dello stato di salute da remoto, eliminando la necessità di manutenzione”.