Gianemore Bavutti, foto FB US Rubierese ASD

RUBIERA – Lutto a Rubiera per la scomparsa a 77 anni di Gianemore Bavutti, per tutti Gianni o il “Bavvu”, anima storica della US Rubierese. Bavutti si è spento lunedi’ dopo una battaglia contro la malattia.

Una lunga militanza nella società calcistica di Rubiera quella di Bavutti durata oltre 30 anni dove ha ricoperto diversi ruoli da allenatore, a collaboratore, ad autista dei ragazzi delle giovanili.

Ma prezioso è stato anche il suo lavoro svolto come educatore per i giovani aspiranti calciatori che hanno potuto apprezzare la sua grande umanità e passione per il pallone.

“Ricorderemo con affetto la sua innata simpatia e il suo grande senso dell’umorismo, insieme alla passione per il mondo del calcio, che lo portava a seguire con costanza le avventure della sua Rubierese, insieme a quelle delle sue altre squadre del cuore Modena e Milan” scrive la società US Rubierese ASD, che esprime sentite condoglianze a tutta la sua famiglia.

Bavutti lascia la moglie Lorenza, il figlio Christian, la nuora Jessica, i nipoti e altri parenti. I funerali si svolgono oggi pomeriggio 12 luglio alle ore 16 nella Pieve di San Faustino di Rubiera.