REGGIO EMILIA – Un uomo dal fare sospetto è stato notato a bordo della sua autovettura nei pressi dell’ufficio Postale di Calerno, dai carabinieri della stazione di Sant’ilario d’Enza che stavano eseguendo un servizio perlustrativo. Mentre i militari si avvicinavano per effettuare un controllo, l’uomo, un 53enne reggiano, ignorando l’alt, si è dato alla fuga. Da qui è scaturito un inseguimento per circa 15 km, durante il quale l’uomo in fuga ha anche tamponato un’autovettura, continuando tuttavia a proseguire la sua corsa.

I militari hanno infine raggiunto l’uomo – che con fare aggressivo continuava ad opporre resistenza – riuscendo a bloccarlo e a condurlo in caserma. A seguito degli accertamenti svolti i militari hanno appurato che era alla guida dell’auto senza patente, in quanto scaduta, con il veicolo che risultava senza copertura assicurativa. L’uomo si rifiutava inoltre di sottoporsi all’accertamento del tasso alcolemico. Per questi motivi con le accuse di resistenza a un pubblico ufficiale rifiuto dell’accertamento in stato di ebbrezza, i carabinieri della stazione di Sant’Ilario d’Enza hanno denunciato alla Procura di Reggio Emilia, diretta dal Procuratore Calogero Gaetano Paci, il 53enne residente in un comune della bassa reggiana. Hanno inoltre proceduto a sottoporre il veicolo a sequestro amministrativo, e ad elevare le previste sanzioni amministrative al codice della strada. Gli accertamenti relativi al procedimento, in fase di indagini preliminari, proseguiranno per i consueti approfondimenti investigativi al fine delle valutazioni e determinazioni inerenti all’esercizio dell’azione penale.