SAN POLO D’ENZA – Si terranno nella giornata di domani con partenza, alle ore 9, dalla camera ardente dell’ospedale Franchini di Montecchio per la chiesa della Barcaccia i funerali di Giuseppe Domenichini spentosi all’età di 100 anni. Molto conosciuto perché fu prigioniero della guerra in Russia. Domenichini, era solito raccontare uno dei più importanti episodi della sua tragica esperienza in guerra quando prestava servizio tra la Serbia e la Russia come soldato e fu catturato dai tedeschi e fatto prigioniero. Riuscì a fuggire e a salvarsi.

In occasione del compleanno per i suoi 100 anni a ottobre scorso era stata organizzata una grande festa alla presenza di molte persone nella sala polivalente di Barcaccia a cui avevano partecipato anche i sindaci di San Polo e Bibbiano.