VIANO (RE) – Si è spento nella notte, a 74 anni, Giorgio Bedeschi, ex sindaco di Viano. Nonostante i problemi di salute che lo avevano colpito recentemente, Bedeschi non aveva perso il suo entusiasmo e anzi, parlava di rientrare in politica.

A Viano Bedeschi, primo sindaco ad essere eletto per la Lega in provincia reggiana, ha indossato la fascia tricolore dal 2009 al 2019.

Dopo essersi rimesso in gioco con Italexit, lo scorso anno, aveva annunciato di volersi ricandidare a sindaco di Viano.

Giorgio Bedeschi lascia la moglie Mara, i due figli, la nuora le nipoti e altri parenti.

“Un amico, prima che un ex sindaco, capace di rappresentare al meglio – al di là delle distanze politiche che ci separavano – la sua comunità. Giorgio era un uomo forte, attivo, generoso e sempre disponibile. Viano, ma in generale tutto il territorio dell’Unione, perde una persona capace e brillante, stimata da tutti, di cui tutti sentiremo la mancanza”, ha scritto il sindaco di Scandiano, Matteo Nasciuti.

“Da giovane amministratore, da Sindaco di Castellarano prima, in Unione dei comuni e da Presidente della Provincia poi, ho avuto modo di conoscere bene e di lavorare molte volte insieme a Giorgio Bedeschi, già sindaco di Viano – ha detto Giorgio Zanni, Sindaco di Castellarano – Generazioni differenti e percorsi differenti da sempre uniti nella reciproca stima per il modo in cui abbiamo scelto di interpretare il ruolo di amministratori, al servizio dei nostri concittadini e delle nostre comunità. Questo comune terreno di impegno e passione ci ha sempre permesso di collaborare proficuamente, talvolta anche con i piedi sotto la tavola, godendo dei suoi raccolti, dei suoi racconti e della sua compagnia. Sono vicino alla famiglia, alla moglie Mara ed al figlio Erik, agli amici tutti, ai concittadini di Viano in questo momento di dolore. A tutti loro le mie più sincere e sentite condoglianze.”

La camera ardente verrà allestita presso la camera mortuaria dell’ospedale di Scandiano con orari 8-20. I funerali si terranno domani pomeriggio, sabato 2 settembre alle ore 15 nella Chiesa parrocchiale di Viano.

Eventuali offerte da devolvere all’Auser e alla Protezione Civile di Viano.