Foto AC Reggiana

di Nicola Zinelli

REGGIO EMILIA – Davanti ad una splendida cornice di pubblico, 16.307 spettatori (1.500 quelli ufficiali da Reggio ma forse sono di più), il derby dell’Enza si conclude con un pareggio a reti inviolate; i ragazzi di Nesta bloccano di fatto la corsa del Parma reduce da 3 vittorie consecutive. Per la Reggiana è un punto importantissimo, frutto di una gara di grande dedizione e spirito di sacrificio.

Rozzio e compagni hanno tenuto testa ai padroni di casa, concedendogli una sola vera occasione da rete: il colpo di testa di Circati salvato sulla linea da Pettinari nel primo tempo. Per il resto, dominio territoriale dei crociati ma pochi veri pericoli per la porta difesa da un ottimo Bardi. Ora con i nuovi innesti, dopo la sosta, per la Reggiana inizia un nuovo campionato. Dal punto di vista dell’ordine pubblico, dopo le polemiche per i pochi biglietti concessi ai tifosi granata, tutto si è svolto abbastanza regolarmente. Da segnalare solamente che i tifosi giunti in treno sono stati fatti entrare a partita iniziata da qualche minuto. L’unica nota stonata riguarda il pullman della Reggiana che è stato colpito da un sasso, che ha mandato in frantumi un vetro senza che nessuno rimanesse ferito, mentre stava arrivando allo stadio.
Dal punto di vista statistico, è perfetto parità tra le due squadre: 27 vittorie a testa e 28 pareggi.
Nella formazione iniziale, Nesta non schiera a sorpresa Cigarini, al suo posto un ottimo Kabashi, e conferma Libutti, questa volta schierato a sinistra. Dei nuovi esordisce solamente Sampirisi.
L’undici iniziale vede in porta Bardi; linea difensiva composta da Sempirisi, Romagna, Rozzio e Libutti; a centrocampo Portanova; Kabashi e Bianco; sulla trequarti Vergara; in attacco Lanini e Pettinari
Il primo tempo inizia con Kabashi sbaglia il passaggio e serve Bonny ch tira fuori.
Sul ribaltamento dell’azione cross di Portanova e tiro di Libutti che viene rimpallato in corner. È sempre Portanova che in contropiede cross aper Lanini ma è da Chichizola .
All’ 11 ci prova Hernani ma il suo tiro termina fuori . Al 13° percussione di Kabashi che prova a servire in area Lanini ma viene fermato da un difensore di casa. Grande occasione per il parma. Al 20° da calcio d’angolo colpo di testa di Circati con salvataggio di Pettinari sulla linea di porta.
Il Parma prende in mano il possesso del centrocampo e schiaccia i granata che provano a colpire in contropiede. La difesa granata, guidata da un ottimo Rozzio, non si disunisce e concede veramente poco agli avanti gialloblù.
Al 25° ci prova Bernabè con in tiro dal limite bloccato in presa bassa da Bardi. Sempre gialloblù a creare pericoli per la porta dei ragazzi di Nesta. Al 32° tiro di Ansaldi da dentro l’area ma la palla è rimpallata da un difensore reggiano. Forcing finale dei padroni di casa che ci provano in tutti i modi. Grande opportunità al 43°: colpo di testa di Mihaila tutto solo in area ma Bardi ha un gran riflesso e respinge di pugno . Sempre Mihaila ci prova al 45° con un tiro dal limite che termina di poco a lato . Sono 6 i minuti di recupero concessi a causa del lancio di fumogeni da parte dei tifosi di Reggio, ma praticamente non succede nulla. Da segnalare che durante una rimessa dal fondo, Bardi si accascia perché sembra essere stato colpito da un oggetto metallico lanciato dalla curva parmigiana.
Secondo tempo di marca gialloblù che fin dall’avvio ci prova e schiaccia i granata. Ma i ragazzi di Nesta si difendono in modo ordinato e concedono poco. Al 48° tiro di Estevez su appoggio di Bonny ma termina di molto fuori. Al minuto 52 fuga sulla fascia di Benedyczak che crossa per Bonny ma il suo tiro termina abbondantemente alto sopra la traversa. È Vergara che al 53° prova a spezzare il ritmo ai padroni di casa con un passaggio che taglia il campo per Pettinari, ma il suo tiro dal limite viene ribattuto in angolo da Osorio. Dopo 5 minuti inizia la girandola dei cambi: Nesta inserisce Girma e Varela al posto di Vergara e Pettinari. È sempre il Parma che ci prova al 61°: scambio al limite dell’area tra Bonny e Partipilo ma il suo tiro è respinto da Bardi. Dopo un minuto è sempre Partipilo che ci prova con un colpo di testa che termina di poco vicino all’incrocio dei pali. La Reggiana cerca di pungere in contropiede (67°) con Varela che, in combinazione con Girma, prova a creare scompiglio in area dei padroni di casa. Dopo un batti e ribatti la palla arriva a Portanova ma il suo diagonale è bloccato con sicurezza da Chchizola. Al minuto 71 Nesta cambia uno stremato Lanini e Portanova per Antiste, al debutto, e Nardi. Il forcing del Parma cala d’intensità, la Reggiana ci prova in contropiede ma non riesce a tenere la palla. All’83° sostituito un ottimo Kabashi e fa il suo esordio Szyminski. Dopo un minuto il Parma ci prova con un colpo di testa fiacco di Colak che termina fuori. Gli ultimi minuti, compresi i 5 di recupero, sono di marca granata ma non succede nulla.
La Reggiana porta a casa un punto pesantissimo, riescono a mantenere la porta inviolata e bloccano l’attacco gialloblù. Risultato che dà fiducia ai ragazzi di Nesta e che dopo la sosta daranno la caccia alla prima vittoria in campionato. Mentre i parmigiani escono delusi per il risultato perché pensavano di vincere facile.
Forza Reggiana!!!