REGGIO EMILIA – Il problema dei rifiuti abbandonati in modo incivile si ripresenta in città. La segnalazione di una residente questa volta riguarda via Zanibelli, zona San Prospero Strinati.

“Siamo continuamente costretti a contattare Iren perché ci liberi dall’ immondizia depositata ovunque da persone incivili e la situazione è da tempo intollerabile. 

In pratica ci ritroviamo con due “discariche” una ad inizio della strada e una dietro ai civici 29/31, e spazzatura costantemente abbandonata anche in sacchetti aperti davanti al civico 27. 

Ovvio che qui la raccolta porta-a-porta non funziona e che occorre ripristinare la situazione antecedente, con i raccoglitori e le campane di quartiere. Ogni tentativo di lasciare ai singoli la responsabilità di differenziare ha portato ad una situazione di fatto insostenibile. Paghiamo le stesse tasse dei quartieri dove questi problemi non sono presenti, e siamo costretti a vivere in queste condizioni.

Inutile parlare di decoro e di “rigenerazione” della città se la prima cosa che si lascia andare a rotoli sono i rifiuti e le conseguenti condizioni igieniche. Vale anche la pena sottolineare che siamo stati uno degli ultimi quartieri ad avere il porta-a-porta, il che significa che Iren ha avuto almeno una quindicina d’ anni per “studiare” la migliore logistica… e questi sono i risultati….”.