REGGIO EMILIA – Torna con la seconda edizione, dopo il successo registrato lo scorso anno, l’evento Le Petit Montmartre: sabato 16 e domenica 17 settembre piazza Fontanesi e piazza XXIV Maggio si trasformeranno in gallerie d’arte a cielo aperto. L’iniziativa è organizzata dalla Fondazione Grade Onlus con la collaborazione del Comune di Reggio Emilia, l’Associazione Ristoratori reggiani, ArtYou e l’associazione Amici del Chierici.

L’happening artistico che animerà il centro di Reggio è nato da un’idea della volontaria del Grade Federica Oleari, che spiega: “Ben 52 artisti reggiani e non solo si raduneranno nel cuore della città, nella storica piazza dedicata ad Antonio Fontanesi (pittore e incisore Reggiano, 1818-1882) strutturalmente simile ed altrettanto affascinante come la celebre piazza parigina di Montmartre. Importante novità di quest’anno, sarà l’estensione dell’evento all’adiacente Piazza XXIV Maggio, comunemente chiamata Piazza della legna”.

Il progetto nasce nel 2022, dopo due anni di restrizioni a causa della pandemia. Ha l’intento di dare vita ed emozioni attraverso l’arte e la cultura, ricreando la stessa magica atmosfera francese.

Sarà un’occasione d’incontro per molti artisti (pittori, scultori, fotografi e altri) e appassionati d’arte, ma anche un modo per far conoscere e tenere viva la passione per l’arte stessa e la cultura; un’occasione per stimolare la comunità sull’importanza delle attività culturali.

“Un’opportunità – conclude la Oleari – per ricordarci di valorizzare il patrimonio artistico della nostra città. Un progetto che pervaderà le due piazze con una ventata di creatività e di gioia, dove tutti saranno protagonisti e si relazioneranno, proponendo una sorta di arte pubblica, coinvolgendo anche quegli spettatori che non sarebbero mai entrati in una galleria d’arte. Non sarà l’ennesima sagra o fiera di paese, con bancarelle di ogni genere e hobbisti. Niente di tutto ciò. Tra i tavoli dei diversi bistrot della piazza, sarà possibile incontrare gli artisti e comprendere le loro opere”.

“Già lo scorso anno la formula di questo evento, per la quale ringraziamo Federica Oleari, aveva dimostrato di essere molto apprezzata tanto dagli artisti che dalla comunità di appassionati e non, aggiunge Valeria Alberti, Direttore operativo della Fondazione Grade Onlus. Ringraziamo sentitamente anche il Comune di Reggio Emilia, in particolare l’Assessora alla valorizzazione del centro storico, Mariafrancesca Sidoli, per l’importante collaborazione: nella mattinata di domenica, 17 settembre, alle 10.30 sarà con noi in piazza per un saluto insieme al Presidente della Fondazione Grade, Francesco Merli. Si tratta di un evento che crea una bellissima atmosfera nel centro storico di Reggio, e che nel contempo sostiene i progetti della Fondazione: oltre alla ricerca sui linfomi, abbiamo un secondo importante progetto, una nuova grande sfida che intendiamo sostenere, legata al reparto di Ematologia, e che presenteremo ufficialmente nelle prossime settimane”.  

“È con grande piacere che ci avviciniamo alla seconda edizione di “Petit Montmartre” – ha dichiarato l’Assessora alla valorizzazione del centro storico Mariafrancesca Sidoli – e ci auguriamo che possa diventare un appuntamento ricorrente e riconoscibile di Piazza Fontanesi, luogo suggestivo e dalle indiscusse atmosfere. Un evento che contribuisce ad arricchire l’importante programmazione del centro storico, dopo la ripresa dalla pausa estiva, a rinnovare il nostro senso di comunità grazie al contributo di tanti artisti che mettono a disposizione il proprio talento per un importante scopo benefico. Ringrazio il presidente Dott. Merli della Fondazione Grade, i volontari, gli artisti e tutti coloro che hanno partecipato alla costruzione di questa proficua collaborazione”.