CORREGGIO (Reggio Emilia) – Si trovava in un bar di Correggio, e mentre beveva una birra infastidiva gli altri clienti. L’uomo, un 52 enne, non ha però preso di buon grado la richiesta dei titolari del bar di abbassare il tono e non dare fastidio. Infatti è andato su tutte le furie è entrato all’interno del bar ed ha iniziato a scaraventare a terra tutto ciò che era collocato sul bancone, distruggendo anche il piantone della birra, procurandosi delle ferite. Dopo che sul posto è arrivata una pattuglia dei carabinieri di Correggio, l’uomo ha iniziato a inveire ed aggredire anche i militari.

L’origine dei fatti risale al 6 giugno scorso quando un privato cittadino ha segnalato al 112 una lite in corso presso un bar di Correggio. Alle ore 19.30 la pattuglia è giunta sul posto con i carabinieri che hanno notato alcune persone in strada, visibilmente in stato di agitazione quando dal bar è uscito un uomo, riconosciuto dai militari in un 52enne, che si è avvicinato minaccioso al mezzo, aggredendoli. L’uomo era pieno di ferite alle braccia e mani che si era procurato durante la devastazione dell’esercizio pubblico. Il 52enne ha iniziato a sferrare pugni sul cofano anteriore del veicolo militare, e dopo aver aperto lo sportello anteriore lato passeggero, ha aggredito uno dei militari che poi è sceso dal mezzo per cercare di calmare l’aggressore. Questi ha continuato nella sua azione spintonandolo e ingiuriandolo, agitando animatamente la mano destra ferita sporcando entrambi i militari di sangue su visi e indumenti, e sferrando un pugno all’altezza della tempia destra di uno di loro. Sopraggiunta un’autoambulanza del 118 che ha prestato tempestivamente assistenza medica, l’uomo ha tentato nuovamente di accedere all’interno del bar, bloccato da uno dei militari che però è stato nuovamente colpito con schiaffi e manate alle braccia e alle spalle. A quel punto, l’altro militare per fermare l’aggressore e contenere la sua furia, gli ha spruzzato lo spray urticante. L’uomo è stato denunciato alla procura reggiana con l’accusa di lesioni personali aggravate perché commesse in danno di pubblico Ufficiale, danneggiamento, violenza a Pubblico Ufficiale continuata. I carabinieri di Correggio hanno dato esecuzione al decreto applicativo della misura di prevenzione del D.A.C.U.R. (divieto di accesso agli esercizi pubblici ed ai locali di pubblico intrattenimento), emesso dalla questura di Reggio Emilia in data 10.11.2023, nei confronti del 52enne il quale per un anno non potrà’ accedere ai pubblici esercizi e locali di pubblico intrattenimento ubicati nel comune di Correggio (ad esempio bar e discoteche) incluse le relative distese, nè stazionare nelle immediate vicinanze ed in prossimità degli stessi, dalle ore 19.00 alle ore 06.00.