REGGIO EMILIA – Il tema della violenza sulle donne è finalmente diventato un argomento cui i grandi media stanno dando grande attenzione di recente. Ma la cronaca continua a darci notizie terribili da questo punto di vista e il fenomeno, nonostante la presa di consapevolezza, non accenna a diminuire.

In occasione delle iniziative legate alla giornata mondiale contro la violenza sulle donne, Zonta Club di Reggio Emilia e ADGI (Associazione Donne Giuriste Italiane) di Reggio Emilia organizzano un incontro di grande interesse sul tema, con la partecipazione anche del Club Soroptimist di Reggio Emilia.

Martedì 28 novembre, a partire dalle ore 18,15, si terrà a La Polveriera – Sala civica, in piazzale Oscar Romero 1/G a Reggio Emilia un incontro sul tema “Come nasce una relazione pericolosa. Trappole psicologiche, campanelli d’allarme puntualmente ignorati, uomini maltrattanti responsabilità genitoriale nell’educazione dei maschi”.

Le relatrici saranno la Dott.ssa Maria Rosaria Palmigiano, Psicologa Psicoterapeuta, Practitioner Emdr, Criminologa, Consulente Tecnico in Procedimenti Penali, Esperta In Psicologia, Criminologia Investigativa e Psichiatria Forense Applicata Al Sex Offenders, e la Dott.ssa Giorgia Cocconcelli, Psicologa e Sessuologa.

L’evento è presentato ed introdotto da Donatella Jager Bedogni Presidente dell’associazione Zonta International Club di Reggio Emilia, nonché da Carmen Pisanello avvocata e Presidente dell’associazione Donne Giuriste Italia, sezione di Reggio Emilia.

La giornata di focalizzerà in particolare su diversi temi, circa le relazioni pericolose in cui le donne deliberatamente ignorano i campanelli di allarme, e sugli errori che spesso si commettono nei confronti dei figli maschi, che poi diventano uomini maltrattanti.

L’evento è patrocinato dal Comune di Reggio Emilia ed in particolare dall’Assessorato alle Pari Opportunità nell’ambito del progetto 365 giorni donna.