REGGIO EMILIA – Nell’ambito delle attività di prevenzione e repressione portate avanti dalla Sezione di Polizia Stradale di Reggio Emilia, nella giornata di ieri si sono svolti diversi posti di controllo, finalizzati a contrastare la pessima abitudine – e prima causa di distrazione alla guida – dell’utilizzo del telefono cellulare.

L’Istat di recente ha presentato i dati inerenti gli incidenti stradali avvenuti nel corso del 2022, dove sono emerse criticità importanti nella nostra regione: il numero di vittime mortali ogni 100 mila abitanti, infatti, vede l’Emilia Romagna posizionarsi al quarto posto assoluto, con una media superiore a quella nazionale.

Fra le cause degli incidenti con feriti la prima è ormai da anni la distrazione determinata per lo più dall’utilizzo spasmodico dello smartphone, segno evidente che ancora non si coglie l’enorme rischio connesso a questo comportamento.

Durante i controlli di ieri effettuati da due pattuglie automontate sono state contestate complessivamente 16 infrazioni all’art. 173 del Codice della strada e dall’inizio dell’anno complessivamente sono stati sanzionati 1076 conducenti per l’utilizzo del telefono cellulare alla guida.

Dato quest’ultimo particolarmente rilevante nel confermare l’impegno di questa Polizia Stradale nel tentare di contrastare questo odioso fenomeno, considerando che nell’anno precedente le violazioni contestate erano state 700.

L’aumento dei controlli in questo ambito è risultato assolutamente indispensabile visti i dati sugli incidenti con feriti e mortali che continuano a rilevare la distrazione alla guida come prima causa di incidenti.

I controlli proseguiranno anche nelle prossime settimane.