Foto da Pexels

VEZZANO SUL CROSTOLO (Reggio Emilia) – Da circa un anno, in diverse occasioni, una donna ha subito offese, minacce e violenze da parte del compagno convivente fino al più grave episodio in cui a seguito di una lite, l’uomo l’aveva presa per il collo e pronunciato frasi come: “Ti ammazzo”, causandone lo svenimento e scaraventandola sul letto, impedendole di muoversi, e procurandole lesioni.

E’ stata la stessa donna a raccontare i fatti ai Carabinieri di Vezzano sul Crostolo che hanno denunciato un quarantunenne straniero per maltrattamenti in famiglia aggravati e lesioni personali. La Procura ha richiesto e ottenuto dal GIP del Tribunale di Reggio Emilia, l’applicazione nei confronti dell’uomo della misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare e divieto di avvicinamento alla vittima, prescrivendogli di non avvicinarsi all’abitazione della donna e ai luoghi che frequenta e di non comunicare con qualsiasi mezzo e in qualsiasi modo con lei.