di Matteo Benevelli

REGGIO EMILIA – Anche l’ultimo giorno del 2023 vedrà un’allerta meteo sul nostro territorio. Dopo tanti giorni di alta pressione torna a farci visita una perturbazione degna di questo nome ed in grado di riportare un po’ di pioggia sul nostro assetato territorio. Saranno piogge scarse per le zone di Pianura, ma più abbondanti per le zone di Montagna.
Ancora una volta il versante più esposto sarà quello dell’Enza, mentre quello del Secchia dovrebbe rimanere più in ombra.

Per tale ragione è stata emessa dall’Agenzia per la sicurezza territoriale e la protezione civile e da ARPAE, l’allerta meteo  “gialla” valida per parte della nostra Provincia.

Vediamo il dettaglio per il reggiano:

🟢 PIANURA e CITTA’

Su tutta l’area non abbiamo alcuna allerta meteo. Possibili deboli pioviggini intermittenti dal tramonto e qualche banco di nebbia che potrebbe limitare la visibilità. Ventilazione debole.

🟢 PEDECOLLINARE e COLLINA

Anche sulla fascia a sud della via Emilia non abbiamo allerta meteo. Piogge deboli o moderate dalla tarda mattinata, mentre il vento soffierà moderato o forte da dopo il tramonto a regime di Libeccio.

🟡 MONTAGNA

Sui tre Comuni della Montagna abbiamo allerta meteo “Gialla” per via delle piogge attese. La pioggia inizierà debole già al mattino, ma dall’ora di pranzo dovrebbe aumentare d’intensità. Le Agenzie temono che da questi accumuli possano derivare ruscellamenti, riattivazione di movimenti franosi e innalzamenti dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua. Ancora una volta sarà il settore più occidentale ad essere esposto maggiormente, mentre il versante Secchia dovrebbe rimanere più ai margini. Dal tramonto al cambio di data è atteso un vento forte di Libeccio con raffiche di 50-61 Km/h.