CAMPAGNOLA EMILIA (Reggio Emilia)  – Un diverbio nato a seguito di un parcheggio ha visto un 62enne sferrare ad un 45enne una testata al volto e un pugno in faccia, quest’ultimo fortunatamente schivato. Secondo quanto ricostruito dalle indagini dei carabinieri della stazione di Campagnola Emilia la vittima, la mattina del 19 novembre scorso, si è recata presso un bar del paese per prendere un caffè. Mentre parcheggiava l’auto ha notato che un uomo aveva parcheggiato la propria vettura in maniera non precisa, occupando due posti auto. Alla richiesta della vittima di parcheggiare meglio l’auto, il conducente gli riferiva di aspettare in quanto doveva prendere un caffè.

All’uscita dal bar, l’uomo ha chiesto alla vittima di spostare l’auto per consentirgli di uscire e mentre gli riferiva che avrebbe subito provveduto, il 62enne, alquanto spazientito, si è avvicinato alla controparte sferrandogli una testata in pieno volto e tentando anche di colpirlo con un pugno che la vittima è riuscita ad evitare.

Per questi motivi con le accuse di lesioni personali, i carabinieri della stazione di Campagnola Emilia hanno denunciato alla Procura della Repubblica, presso il tribunale di Reggio Emilia, il 62enne, residente in un comune della bassa reggiana. La vittima, un 45enne del reggiano, ricorso alle cure mediche, è stato giudicato guaribile con una prima prognosi di 5 giorni per un trauma cranico minore.

Gli accertamenti relativi al procedimento, in fase di indagini preliminari, proseguiranno per i consueti approfondimenti investigativi al fine delle valutazioni e determinazioni inerenti all’esercizio dell’azione penale.