SCANDIANO (Reggio Emilia) – “Bruno Parrucca”, ristorante ed enoteca nel cuore della città di Scandiano, in Piazza Spallanzani, è stato reso irriconoscibile da un uomo di 28 anni noto ai Carabinieri per precedenti arresti che, nella serata di ieri, alterato dall’uso smodato di alcolici, ha dato in escandescenza e ha devastato il locale, aggredendo anche il personale che stava lavorando e il proprietario. Bottiglie di vino distrutte, tavoli e sedie ribaltati, vetri rotti. L’uomo, che non poteva accedere alla città, è stato fermato e arrestato dai Carabinieri.

Le parole del sindaco di Scandiano Matteo Nasciuti: “Nelle scorse ore il ristorante Bruno Parrucca, in piazza Spallanzani, è stato distrutto da un uomo che aveva il divieto di entrare a Scandiano. Un uomo che, fuori controllo, ha persino usato violenza contro il proprietario e il personale. Il locale è nelle condizioni che vedete. Distrutto.

Nell’esprimere vicinanza ad Alessandro e al suo staff, mi rendo fin da ora disponibile per qualsiasi esigenza. Ringrazio i carabinieri che sono intervenuti, arrestando l’uomo che si è reso protagonista di questa autentica follia e che si trova ora in caserma in stato di fermo. Soprattutto mi auguro che l’autore di questo gesto assurdo, vile e violento, venga punito in modo esemplare.”