Il vertice tenutosi ieri in Prefettura sul tema della sicurezza

REGGIO EMILIA – Dalla netta esclusione di avere l’esercito a Reggio Emilia all’ipotesi da valutare più avanti. Il prefetto Maria Rita Cocciufa non esclude a priori questa eventualità, più volte sollecitata soprattutto dagli abitanti della zona della stazione. A dirlo è stato proprio il prefetto nel corso del vertice che si è tenuto ieri in Prefettura. “L’ipotesi esercito sarà quindi valutata, ma vista la situazione odierna che è conosciuta, è necessaria una presenza più dinamica, che riesca a muoversi con velocità.” Il prefetto, con questa dichiarazione, farebbe riferimento all’intervento immediato e tempestivo delle forze dell’ordine nelle zone calde della città, ma anche alle attività di prevenzione. In tal senso ieri il sindaco ha emanato 6 ordinanze anti alcool e disposto la chiusura serale e notturna dei distributori automatici e dei market aperti h24.

Immagine dal servizio di Brumotti andato in onda su Striscia la Notizia sul degrado e lo spaccio in zona stazione a Reggio Emilia

Il tema della sicurezza a Reggio Emilia è stato ripreso ancora una volta dalle tv nazionali: immagini forti quelle andate in onda ieri sera in un servizio di Striscia la notizia curato da Vittorio Brumotti. L’inviato del tg satirico ha mostrato, attraverso dettagliate riprese, la piazza dello spaccio di Reggio Emilia a ridosso delle vie del centro: spacciatori nigeriani, magrebini e di altri paesi extraeuropei dediti a consumare e a spacciare sostante stupefacenti a qualsiasi ora del giorno, noncuranti del possibile intervento delle forze dell’ordine. Una volta giunti i carabinieri, gli spacciatori fuggono via ma ciò che salta all’occhio è la presenza di tutti quegli strumenti necessari per tagliare o imbustare la droga lasciati dai malviventi in anfratti, mensole o muri. Un servizio, quello di ieri sera, che mostra il degrado dilagante in alcune zone della città e che dovrebbe fare riflettere.

Immagine dal servizio di Brumotti andato in onda su Striscia la Notizia sul degrado e lo spaccio in zona stazione a Reggio Emilia