REGGIO EMILIA – Nella tarda serata dello scorso lunedì 11 marzo, gli operatori della Squadra Volanti di Reggio Emilia sono intervenuti in un condominio di via Emidio Villa a seguito della segnalazione da parte di alcuni condomini che riferivano la presenza di un ex condomino che stava danneggiando tutte le porte delle abitazioni e minacciava i presenti.

Giunti sul posto gli agenti hanno rintracciato immediatamente il soggetto, un 62enne italiano ormai senza fissa dimora e già noto per precedenti di polizia. L’uomo aveva effettivamente danneggiato le porte degli appartamenti ed aveva anche sferrato un pugno ad uno dei condomini. Non solo, i presenti hanno inoltre raccontato agli uomini dell’arma di essere stati minacciati con un coltello da cucina che il 62enne portava con se.

A quel punto gli operatori hanno tentato di calmare l’uomo che ha però reagito con fare aggressivo sferrando pugni al personale di Polizia. Nonostante l’opposizione gli agenti sono riusciti ad immobilizzarlo e perquisirlo trovando nascosto nei pantaloni un coltello da cucina riconosciuto dai condomini come quello utilizzato poco prima per minacciarli.

Il 62enne è stato portato in Questura e tratto in arresto per le ipotesi di reato di resistenza a Pubblico Ufficiale, percosse, minaccia aggravata, violazione di domicilio e danneggiamento.