ritrovato 71enne escursionista disperso
I soccorritori del Soccorso Alpino. ph pagina fb Soccorso Alpino e Speleologico Emilia-Romagna

RAMISETO (Reggio Emilia) – L’escursionista di 71 anni che la famiglia credeva disperso è stato trovato poco sotto Succiso (RE), in buone condizioni fisiche e sanitarie ed ha rifiutato l’ospedalizzazione. L’uomo, residente a Viano (RE), era partito la mattina di Pasqua ed aveva trascorso la notte al bivacco Ghiaccioni mentre il giorno si era recato al rifugio città di Sarzana (dove aveva pernottato) e successivamente si era messo in cammino per discendere all’auto ma (per lungo tempo) non si era più riuscito a mettere in contatto con la famiglia per mancanza di rete telefonica.

Lungo il percorso ha incontrato un ostacolo che ha ulteriormente fatto ritardare il rientro: il ponte pedonale, che quest’inverno aveva subito gravi danni, non era più agibile e quindi l’escursionista è disceso fuori sentiero fino ad oltrepassare l’ostacolo. I soccorritori lo hanno trovato poco sotto l’abitato di Succiso: l’uomo, oltre ad essere equipaggiato a dovere, si presentava in buone condizioni fisiche ed ha rifiutato l’ospedalizzazione. Sul posto erano presenti i tecnici della stazione monte Cusna, monte Orsaro e l’unità Cinofila del Soccorso Alpino e Speleologico Emilia Romagna, i Vigili del Fuoco, Carabinieri e gli operatori dell’ambulanza Croce Verde Alto Appennino di Busana.