REGGIO EMILIA – Ancora un’aggressione ai danni di sanitari. Una donna di 39 anni è arrivata al pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia l’altra mattina intorno alle 6, in evidente stato di alterazione psicofisica probabilmente dovuta all’uso di sostanze.

Terminata la visita medica da parte del medico di turno, mentre l’infermiera la stava facendo sedere sulla sedia a rotelle, senza un valido motivo, la donna si è alzata e con violenza e minacce ha aggredito l’infermiera afferrandole i capelli con forza, procurandole lesioni giudicate guaribili in qualche giorno. A seguito dell’accaduto è prontamente intervenuto il personale medico e paramedico in aiuto della collega. Quindi la chiamata al 112 da parte dei sanitari in servizio al Pronto Soccorso che ha inviato sul posto un equipaggio della sezione radiomobile della compagnia carabinieri di Reggio Emilia.

I militari hanno quindi proceduto all’identificazione della 39enne, e successivamente all’atto delle dimissioni della donna dal pronto soccorso, l’hanno accompagnata fuori dalla struttura sanitaria. Ricostruiti i fatti anche sulla scorta di concordi dichiarazioni testimoniali, i carabinieri della sezione radiomobile hanno acquisito a carico della donna elementi di presunta responsabilità in ordine al reato di lesioni personali aggravate per la cui ipotesi la stessa è stata quindi denunciata alla Procura reggiana.