Pallanuoto Reggiana sfida il Verona
Il portiere Gabriele Sirianni

REGGIO EMILIA – Dopo l’ennesima vittoria e prestazione da capolista, la Pallanuoto reggiana si prepara ad affrontare domani, sabato 20 aprile, alle 18,15, nella piscina di casa, in via Melato, la CSS Verona, nella quarta partita del girone di ritorno del Campionato maschile regionale di serie C.

Con gli altri 3 punti guadagnati nell’ultimo match, svoltosi sabato scorso a Bolzano, presso la piscina Albert Pircher, contro la Rari Nantes Trento, battuta per 9 a 15, la squadra granata svetta nella classifica del Campionato, con i suoi 34 punti. Seguono la Mestrina Nuoto, con 31 punti, e la Sporting Lodi con 27.

Nello scontro con la Rari Nantes, la Reggiana ha indirizzato sin dai primi minuti una delle trasferte più ostiche e sentite della stagione, senza lasciare spazio agli avversari che si sono ritrovati per tutta la partita costretti a inseguire. La prestazione nel complesso è stata buona, come ha dimostrato il tabellino marcatori, dove hanno figurato la maggior parte dei ragazzi della squadra. Presente, inoltre, per la seconda volta tra i ranghi della prima squadra, il giovane Diego Giaroli (2009), che ha preso consapevolezza e ha mancato solo al gol, dopo prestazioni di tutto rispetto. L’unica nota negativa registrata è stato il fine partita, dove i ragazzi hanno accusato la pesante trasferta e hanno concesso qualche rete di troppo agli avversari, che hanno potuto recuperare qualche punto di svantaggio, senza tuttavia riuscire a ribaltare le sorti del match.

“Quella contro la Rari Nantes Trento è stata una partita molto bella e abbastanza spettacolare – commenta il mister Filippo Franceschetti -, come lo sono sempre le partite giocate in vasca corta. Noi dovevamo cercare di chiuderla subito, eravamo spinti dal fatto di voler rimediare alla beffa dell’anno scorso, quando avevamo pareggiato, di fronte a un arbitraggio che era stato un po’ di parte. Anche quest’anno Lodi aveva pareggiato, quindi era una partita che alla vigilia non si presentava scontata ma andava giocata, e così è stato fatto. La partita comunque non è mai stata in discussione, noi non ci siamo mai complicati la vita, anche se all’inizio abbiamo un pochino affrettato qualche conclusione, il ché ci ha un po’ ‘penalizzato’, nel senso che gol sbagliato è gol subito. Però poi siamo sempre stati in gestione del match e abbiamo avuto modo di far giocare e dare spazio a tutti. Sono molto contento che sia stata un’altra vittoria di squadra, dove tutti si sentono e vengono coinvolti. Ci siamo tolti un peso”. 

“Adesso abbiamo due partite in casa non semplici – sottolinea -, anche se la CSS Verona è l’ultima in classifica, è una squadra che in questo momento sta crescendo.

Marcatori: Algeri (3), Righetti (2), Lepore (2), Curti (2), Montante (2), Bussei (1), Ruini (1), Roldan (1), Magnani (1).

Parziali: 2-5, 4-8, 7-13, 9-15.

Il prossimo appuntamento è dunque domani, sabato 20 aprile, alle 18,15, presso la piscina Ferretti-Ferrari di via Melato, contro la CSS Verona.