REGGIO EMILIA – Sono ancora vaglio i motivi che hanno scatenato una rissa fra 4 o 5 coetanei minorenni a seguito della quale, un 17enne, a sua volta coinvolto come presunta parte attiva, era rimasto ferito.

L’origine dei fatti risale al 14 aprile scorso, quando i carabinieri di Corso Cairoli erano intervenuti in Piazzale Marconi dopo la segnalazione ricevuta di una rissa fra giovani e avevano trovato, sdraiato per terra ed a torso nudo, un minore ferito al braccio con una bottiglia di vetro rotta.

Avviate le indagini, partendo dalla visione delle telecamere di videosorveglianza che avevano ripreso tutta la lite, e unitamente alle testimonianze raccolte i carabinieri sono riusciti a risalire e identificare anche un altro minorenne coinvolto oltre al ferito ed entrambi sono stati denunciati al Tribunale per i minori di Bologna.

Sono in corso le indagini per risalire ai restanti partecipanti alla rissa. Gli accertamenti relativi al procedimento, in fase di indagini preliminari, proseguiranno per i consueti approfondimenti investigativi al fine di consentire le valutazioni e determinazioni inerenti all’esercizio dell’azione penale.