SCANDIANO (Reggio Emilia) – Sarà ricchissimo come di consueto il programma dei talk ospitati da festivaLOVE nella suggestiva cornice dei Giardini della Rocca dei Boiardo di Scandiano.

Il festival dedicato all’amore, fulcro della programmazione culturale del Comune di Scandiano, torna infatti dal 31 maggio al 2 giugno nelle piazze, nelle vie e nei cortili della città boiardesca.

Si tratta di incontri e presentazioni di libri con protagonisti della scena culturale italiana. Giornalismo, ambiente, società civile, conflitti, pari opportunità, Costituzione, arte sono alcuni dei temi che verranno approfonditi dagli ospiti invitati.

FRANCESCA MANNOCCHI

Le parole e la guerra

Giornalista esperta di medio oriente, ha realizzato reportage da Iraq, Libia, Libano, Siria, Tunisia, Egitto, Yemen e Afghanistan con cui ha vinto vari premi giornalistici tra cui il Premio Ischia, il Premio Giustolisi e il Premiolino 2016. È stata finalista al Kurt Shork Journalism Award 2017, al Fetisov Award for Journalism nel 2019, al Premio Luchetta, al Premio Ilaria Alpi e al DIG Award.

Ha diretto con il fotografo Alessio Romenzi il documentario Isis, Tomorrow presentato alla 75a Mostra internazionale del Cinema di Venezia.

Tanti libri all’attivo, per varie case editrici, è giornalista esperta in medio oriente.

Sarà ospite al festival venerdì 31 maggio alle ore 20

Protagonisti talk Festivalove Scandiano
Chiara Tagliaferri

CHIARA TAGLIAFERRI

Quanto costa l’amore?

Scrittrice e ideatrice di Morgana, il podcast più famoso del web insieme a Michela Murgia. I loro temi sono legate alle diversità e alle discriminazioni di genere.

Autrice inoltre di “Strega comanda colore”, edito nel 2022 da Mondadori – leggerà brani salienti da “Morgana” e, nel corso della conversazione, saranno evocate le donne strane, scomode e abrasive che hanno allargato nei secoli i nostri orizzonti.

Sarà ospite al festival venerdì 31 maggio alle ore 21.30

GINO CASTALDO

Supererò le correnti gravitazionali. La storia di Franco Battiato

Critico musicale e giornalista de La Repubblica dalla fondazione del giornale nel 1976, durante la sua carriera ha intervistato tutti i giganti della musica – da Bob Dylan a Paul McCartney, da Lou Reed a Bruce Springsteen – e oltre al supplemento Musica!, ha curato numerose iniziative editoriali per il Gruppo Espresso, tra cui collane discografiche come “La storia del Jazz e l’America del Rock”. Insieme a Ernesto Assante dal 2011 al 2017 ha condotto Playlist su Radio Capital, è stato autore di programmi musicali su Radio Tre e per Radio 2 ha svolto importanti cicli di narrazioni musicali, alcuni live dal titolo Let’s play, mentre dal 2018 conduce con Ema Stokholma Back2back.

Anche per lui diverse pubblicazioni, da oltre dieci anni porta nei teatri e nelle più belle piazze italiane le sue narrazioni musicali che raccontano i big della storia della musica italiana e internazionale in un alternarsi di parole e musica.

Sarà ospite al festival sabato 1 giugno alle ore 16,30.

ANDREA SEGRÉ

Spreco alimentare: quanto, come e perché

Nato a Trieste nel 1961, dal 2000 Anrea Segré è professore ordinario di Politica agraria internazionale e comparata all’Alma Mater Studiorum Università di Bologna e ha insegnato Economia circolare all’Università di Trento dal 2015 al 2018. Studia e applica i fondamenti dell’ecologia economica, circolare e sostenibile.

Fondatore di Last Minute Market-impresa sociale – spin off accreditato dell’Università di Bologna -, e ideatore della Campagna Spreco Zero, attualmente è direttore scientifico di Waste Watcher International Observatory on Food and Sustainability.

Dal 2005 al 2015 è stato preside della Facoltà di Agraria e direttore del Dipartimento di Scienze e Tecnologie agroalimentari dell’Università di Bologna.

Sarà ospite al festival sabato 1 giugno alle ore 20,30.