CAVRIAGO (Reggio Emilia) – Fra il 17 e il 22 aprile, ma in particolare nella sola notte del 22 aprile, un magrebino di 29 anni ha collezionato ben 6 denunce a causa dei suoi atteggiamenti violenti probabilmente dati dall’uso smodato di bevande alcoliche. Il 17 aprile scorso avrebbe minacciato un suo conoscente lamentando un debito nei suoi confronti, per poi recarsi a casa della vittima minacciandolo nuovamente e danneggiandogli la porta di casa prendendola a calci. Mentre nella notte del 22 aprile, tra le 4 e le 6 del mattino, ha impattato più volte la sua auto contro un’altra, poi la si è recato a casa di un conoscente e dopo aver rotto i vetri di una finestra si introdotto nell’appartamento minacciando e colpendo con alcuni pugni vittima. Mentre si allontanava dalla casa a bordo dell’auto incrociava in via Arduini un camion della nettezza urbana e senza motivo scendeva dall’auto per prendere a pugni uno dei dipendenti e ferire l’altro alla gamba nella fuga in auto. Entrambi le vittime hanno riportato una prognosi di 7 giorni. Nella stessa notte, all’esterno di un bar, ha aggredito una donna colpendola in testa e dopo averla minacciata ha danneggiato l’auto della vittima con alcuni calci allo sportello. Per questi motivi con l’accusa di danneggiamento, percosse, minaccia, violazione di domicilio, lesioni, violenza privata, i Carabinieri di Cavriago (RE) hanno denunciato il 29enne magrebino residente nel reggiano.