REGGIO EMILIA – Cala il sipario sulla Camparini Gioielli Cup, il torneo internazionale di tennis andato in scena nel corso della settimana al Circolo Tennis Reggio Emilia. E, a splendere, è la stella di Martin Klizan, autore di un torneo in grande crescendo, fino a regolare con un duplice 6-4 al termine di una finale equilibrata l’olandese Jelle Sels.

Jelle Sels e Martin Klizan

Davanti ad un pubblico di oltre 500 persone accorso sul centrale di Canali, la contesa viaggia sui binari dell’equilibrio per circa metà del primo set: il 34enne slovacco, ex numero 24 del mondo e arrivato alle nostre latitudini dopo aver ricevuto una wild card, strappa il servizio all’avversario e si porta avanti 4-3, Sels reagisce e si riporta in parità, ma a quel punto Klizan alza i giri del motore e conquista i due successivi games, chiudendo sul 6-4 in suo favore.

Il secondo parziale sembra la fotocopia di quello precedente: break di Klizan per il 4-3, risposta “arancione” nel turno successivo. Stavolta, tuttavia, lo slovacco sembra provato dalle fatiche di una settimana intensa (e di quella precedente, dove ha vinto a Valladoreix, vicino a Barcellona, un torneo analogo) e concede le chances a Sels di provare a portare la contesa al terzo, prima di chiudere a braccia alzate con un altro 6-4.

“E’ stata una settimana dura, ma sono molto contento di questo successo” ha spiegato Klizan ai microfoni dopo le premiazioni. “E’ stato molto bello giocare a Reggio Emilia, ringrazio davvero per avermi concesso una wild card”. Anche Sels, ex 127 del ranking ATP, è soddisfatto del suo percorso: “Credo sia la strada giusta per tornare quello che ero 2 anni fa”. Il presidente del Circolo Tennis Reggio Emilia, Stefano Benassi, ha ringraziato nell’occasione tutti gli sponsor e tutti coloro che si sono spesi per rendere possibile l’iniziativa, senza dimenticare la grande correttezza dei giocatori in campo, mentre il direttore Gabriele Dallari ha dato appuntamento al prossimo anno.

Questo il percorso nel torneo di Martin Klizan prima della finale:

1° turno – 6-2, 6-2 Kai Wehnelt

Ottavi – 6-4, 6-2 Federico Bondioli

Quarti – 6-3, 6-2 Andrea Picchione

Semifinali – 7-5, 6-0 Giovanni Fonio (3)

Questo, invece, il percorso nel torneo di Jelle Sels:

1° turno – Jay Clarke, vincitore 2023, 7-6, 6-2

Ottavi – Olekandr Ovcharenko, 2-6, 6-3, 6-3

Quarti – Alexey Vatutin 4-6, 7-6, 3-1 rit.

Semifinali – Enrico Dalla Valle 6-3, 6-2