REGGIO EMILIAGast Summer Camp torna anche per l’estate 2024 e rilancia il suo programma pensato per ragazzi, ragazze e adolescenti con disabilità intellettive e/o fisiche, e le loro famiglie, basato sull’attività motoria ricreativa in un ambiente naturale, per una proposta continuativa nei mesi di giugno, luglio ed inizio agosto. L’obiettivo è, come sempre, contribuire a un miglioramento della qualità della vita dei ragazzi speciali offrendo esperienze motorie, relazionali e comunicative uniche e stimolanti, occasioni di divertimento e socializzazione e supporto alle famiglie nel periodo estivo, coniugando avventura, benessere e opportunità di svago.

Quest’anno l’ambizione della onlus reggiana è ancora più grande: garantire la copertura del campo estivo su cinque giorni a settimana. Nelle 8 settimane previste, dal 10 giugno al 2 agosto, si propone ai ragazzi e adolescenti con disabilità psichiche e/o fisiche di passare da 26 a 40 giornate di attività motoria e sportiva in collina, in montagna, in piscina e al mare. Uno sforzo importante che darà un ulteriore supporto alle famiglie coinvolte.

Il lunedì, il martedì e il giovedì, dalle 8:00 alle 17:30 e il mercoledì e venerdì dalle 8:30 alle 13:00 le attività si alterneranno tra piscina (presso Eden Centro Benessere), ed escursioni e trekking in collaborazione con il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano nei centri visita e rifugi del parco con l’ausilio di 2 Joelette, speciali carrozzine per trekking che permettono di fare escursioni outdoor a persone con difficoltà motorie anche gravi.

Il mercoledì sarà la giornata dedicata alle attività sportive e ludico-ricreative nella palestra speciale A-GYM, mentre il giovedì i partecipanti saranno ospitati dall’Agriturismo Terre di Casalia tra natura, esperienze e relax. Il venerdì, infine, la cornice delle attività educative sarà la città di Reggio, alla scoperta dei suoi segreti e della sua storia.

Al fitto calendario si aggiungono giornate in Riviera romagnola con la pratica dello Stand Up Paddle in collaborazione con l’associazione Romagna Paddle Surf, ma anche attività didattiche con animali e laboratori manuali e di cucina.

La fase dell’accoglienza riveste un ruolo fondamentale nello svolgimento del campo estivo: per facilitare l’ingresso dei partecipanti in piena serenità, viene garantito ampio spazio allo scambio di informazioni tra famigliari ed operatori Gast e, con cadenza settimanale, sono previsti confronti e attività di preparazione e verifica sugli obiettivi raggiunti.

Le ragazze e i ragazzi speciali sono affiancati dal team di Gast in tutti i momenti della giornata. Il rapporto educatore-allievo previsto è uno-a-uno o uno-a-tre ma spesso, in virtù delle necessità specifiche di ciascun partecipante, è richiesto un impiego di personale maggiore.

Con il Summer Camp, Gast offre la possibilità di svolgere attività outdoor di differenti tipologie: i percorsi di adattamento all’ambiente naturale esterno, infatti, passo dopo passo permettono di scoprire le proprie potenzialità e di trovare la fiducia in se stessi in una prospettiva di autonomia crescente. L’impegno individuale è importante tanto quanto la collaborazione del gruppo; perciò, vengono costantemente proposte situazioni stimolanti per favorire la partecipazione attiva dei ragazzi ed il loro coinvolgimento nell’interazione con gli altri.

Sostenere Gast Summer Camp è possibile attraverso un’erogazione liberale detraibile/deducibile fiscalmente ai sensi di legge (IBAN: IT 60 F 02008 12813 000104142178). Con mille euro a settimana è possibile garantire 2 settimane di campo estivo per un partecipante. 4.000€ possono sostenere 1 settimana per 12 ragazzi e ragazze. Con 8.000€ 2 settimane per 12 partecipanti e con 16.000€ fino a 1 mese per 12 persone. Laddove i contributi raccolti non fossero in grado di sostenere l’intera copertura economica, i fondi saranno utilizzati per abbattere le quote di partecipazione degli allievi.

Gast ONLUS (Giochiamo Anche Se Triboliamo) nasce nel 2008; è una realtà impegnata sul territorio e opera nel campo della promozione delle attività motorie di base e di avviamento allo sport esclusivamente nei confronti di persone diversamente abili, persone più fragili e che più di altre hanno assoluta necessità di attenzioni e competenze. Da 15 anni Gast offre sul territorio, non solo provinciale, opportunità motorie a persone con disabilità congenita o acquisita. Le attività si basano su un presupposto importante e imprescindibile: l’attività motoria-sportiva è uno strumento fondamentale di apprendimento, di sviluppo di competenze e di ri-conquista di autonomie che agiscono a ampio raggio sul benessere psicofisico della persona e della sua famiglia, a sostegno di una reale azione di integrazione sociale per chi ha più difficoltà a trovare proposte motorio-sportivo adeguate e fruibili. I percorsi sono individuali o a piccoli gruppi, con assoluta attenzione e professionalità da parte di istruttori formati e laureati in scienze motorie, con formazione specifica su attività motoria e disabilità. Le attività sono articolate in macro-sezioni progettuali, in palestra, in piscina e outdoor, che garantiscono motricità e sport a oltre 450 persone con disabilità (dai 3 ai 99 anni) ogni anno.