CORREGGIO (Reggio Emilia) – Dopo una lunga attività di indagine i carabinieri di Correggio hanno arrestato un uomo l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. Il tutto è iniziato nel 2014 quando l’uomo era stato trovato, in flagranza di reato, in possesso di oltre 100 grammi di hashish. In quella circostanza al soggetto era stato sequestrato anche il telefono cellulare contenente numerosi messaggi riguardanti l’attività di spaccio di sostanze stupefacenti. Diverse poi le conversazioni rinvenute che in maniera inequivocabile tracciavano rapporti di spaccio con altre persone.

A conclusione dell’intensa attività d’indagine, nell’agosto 2016, l’uomo era stato denunciato e condannato alla pena di 2 mesi e 20 giorni di reclusione in regime di detenzione domiciliare oltre al pagamento di una multa di euro 500 euro. Il provvedimento restrittivo, ora divenuto esecutivo, è stato eseguito pochi giorni fa dai Carabinieri di Correggio che hanno rintracciato l’uomo e, dopo le formalità di rito, lo hanno accompagnato presso la propria abitazione per espiare la pena.