Immagine d’archivio

REGGIO EMILIA – Un massaggiatore di 60 anni ha abusato sessualmente di due donne, tra cui una minorenne figlia della sua compagna. Il presunto responsabile dichiarandosi massaggiatore professionista (pur non avendo qualifiche), attraverso un annuncio pubblicato su una nota piattaforma social, riguardante un massaggio relax omaggio di un’ora, è riuscito ad adescare una delle due vittime. La donna, fidandosi, si è recata presso l’abitazione del 60enne e ed è stata invitata a spogliarsi quasi completamente. Durante l’esecuzione del massaggio la donna è stata poi costretta a subire atti sessuali contro la sua volontà.

Con la seconda vittima, figlia della sua compagna, l’uomo avrebbe agito approfittando dell’assenza della madre da casa, proponendole un massaggio alla schiena. L’azione è poi degenerata in palpeggiamenti e la vittima è stata costretta a subire violenza sessuale.

A seguito delle denunce presentate dalle due vittime presso i carabinieri di Castelnovo Monti e dopo aver svolto meticolose e approfondite indagini il 60enne è stato denunciato per il reato di violenza sessuale. La Procura ha richiesto e ottenuto per l’uomo la misura cautelare degli arresti domiciliari.

Le indagini proseguono per i consueti approfondimenti investigativi.