Borsa di studio Olmes Ognibene discipline STEM al femminile
Cristina Ognibene (a sinistra) e Chiara Rita Piemontese, vincitrice della Borsa di Studio

REGGIO EMILIA – Si è tenuta nei giorni scorsi l’assegnazione della borsa di studio in memoria di Olmes Ognibene, per l’anno accademico 2023-2024. Del valore di 5mila euro, riguarda le materie STEM al femminile, ed è stata attribuita a Chiara Rita Piemontese, in occasione del Career Day del Dipartimento di Scienze e Metodi dell’Ingegneria dell’Università di Modena e Reggio Emilia.

La vincitrice è un’allieva al primo anno di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccatronica e ha un eccellente curriculum.

Il bando della borsa di studio, pubblicato nel 2023 in occasione del centenario dalla nascita del fondatore Olmes Ognibene, rappresenta la tappa conclusiva di una serie di iniziative avviate per i festeggiamenti dei primi 70 anni di storia aziendale.

Il 10 maggio 1953, infatti, Olmes Ognibene firmava il registro delle imprese della Camera di Commercio di Reggio Emilia e iniziava a lavorare nella piccola “Officina Meccanica Ognibene Olmes”, a Fosdondo di Correggio (Re).

Settant’anni dopo la sua idea d’impresa è diventata il gruppo Ognibene, una multinazionale controllata dalla famiglia Ognibene, che si posiziona tra i principali player mondiali nella produzione di sistemi di guida idraulici e meccatronici che equipaggiano affermati OEM del settore agriculture, material handling, construction e di sistemi di sospensione destinati ad automobili sportive di lusso che contraddistinguono la Motor Valley emiliana.

“Mio padre credeva molto nei giovani e soprattutto nelle donne e nelle loro potenzialità” – queste le parole di Cristina Ognibene, Vice Presidente Ognibene, che hanno accompagnato la consegna della Borsa di Studio.

Tra gli spettatori erano presenti i cari di Chiara Rita Piemontese e parte del team Ognibene, che ha partecipato in mattinata al Career Day.