QUATTRO CASTELLA (Reggio Emilia) – Un uomo di 45 anni, già sottoposto alla misura alternativa dell’affidamento in prova ai servizi sociali, è stato condotto in carcere dai carabinieri di Quattro Castella per aver commesso vari reati. Lo scorso 1 aprile, infatti, era stato arrestato in flagranza di reato per avere aggredito la ex moglie per ottenere indietro una somma di denaro che poco prima le aveva dato; durante l’aggressione la donna era rimasta ferita alla mano e al viso.

Erano stati allertati i Carabinieri che giunti sul posto avevano arrestato l’uomo per rapina e lesioni personali. La Procura reggiana aveva poi richiesto e ottenuto dal Tribunale di Reggio Emilia l’ordinanza di aggravamento della misura attuale con la custodia cautelare in carcere, successivamente mitigata con l’obbligo di presentazione bisettimanale alla polizia giudiziaria e il divieto di avvicinamento alla persona offesa.  Il Tribunale di Sorveglianza di Bologna aveva pero’ acconsentito che uno conoscente del 45enne lo accompagnasse al lavoro perché senza patente.

Nonostante i vari benefici, l’uomo, il 17 maggio scorso, era stato sorpreso nei pressi del suo locale mentre, ubriaco, infastidiva i passanti per poi minacciare i carabinieri intervenuti; il giorno precedente aveva minacciato anche il conoscente che lo accompagnava a lavorare. Per tutte le ulteriori condotte illecite il 45enne ha avuto un aggravamento della misura con la custodia cautelare in carcere.