Anna Castiglia

CORREGGIO (Reggio Emilia) – A Villa Rovere ripartono live domenicali targati PicNic Sound con alcuni alcuni tra i più interessanti giovani talenti della musica indipendente nazionale. Il 9 giugno Anna Castiglia, che ha incantato il pubblico di X-factor con la sua dolce determinazione, arriva a Correggio per gARTen, la rassegna di scultura, cinema e musica promossa dall’associazione Idee di gomma, affiliata ad Arci, con il patrocinio del Comune di Correggio e il contributo della Regione Emilia Romagna.

Siciliana di nascita ma milanese d’adozione, Anna Castiglia è una cantautrice classe ’98. Ha suonato al reset festival, alle OGR di Torino, vinto il premio Nuovoimaie al CPM di Milano realizzando un tour in tutta Italia, aperto i concerti di Manuel Agnelli, Tre Allegri Ragazzi Morti, suonato in finale al Premio Lunezia 2022, partecipato alla prima puntata del programma Rai StraMorgan con Morgan e Pino Strabioli. A Torino – insieme a Francamente, Rossana de Pace, Irene Buselli e Cheriac Re –  ha fondato Canta Fino A Dieci, il collettivo di cantautrici femminista con l’obiettivo di contrastare il gender gap nel mondo della musica. Il 25 aprile 2023 Vinicio Capossela canta con il collettivo CFAD “La Cattiva Educazione”. A dicembre Anna Castiglia ha pubblicato “Ghali” e l’ultimo singolo “Participio Presente”, brano che parla della famosa gavetta senza durata definita degli artisti emergenti. Dopo aver trascorso diversi mesi sui palchi dei teatri in apertura al live di Max Gazzè, ha annunciato il suo primo tour, in attesa dell’uscita del primo disco nel 2024. 

gARTen prosegue mercoledì 12 giugno (ore 21) con la proiezione di Da domani mi alzo tardi, film di Stefano Veneruso sulla vita di Massimo Troisi tratto dal romanzo di Anna Pavignano. Una storia d’amore struggente e immaginaria nella quale riaffiorano inevitabilmente flashback divertenti e dolorosi della vita dei protagonisti. La proiezione sarà preceduta dalla presentazione del libro. Il 19 giugno al cinema sotto le stelle di Villa Rovere arriva Il sole dentro di Paolo Bianchini, che con un doppio piano narrativo racconta le storie parallele di due coppie di ragazzini immersi in due opposti viaggi migratori. Le proiezioni saranno seguite da una chiacchierata con il pubblico insieme all’associazione Cinecomio

Domenica 16 giugno, Lumen, al secolo Silvia De Mita, vincitrice del concorso Music Is The Best 2023, porta a Villa Rovere una musica delicata che fa risaltare i suoi brani eterei tra folk ed elettronica. Il 23 giugno il gran finale di gARTen è affidato ad Anna Bassy, cantautrice italo-nigeriana che, a un anno dall’EP di debutto Monsters, torna con Genesis, un nuovo progetto musicale dall’anima black. Un viaggio sonoro dal cuore soul e dal battito R&B, capace di respirare allo stesso tempo pop ed elettronica. Dopo il concerto torna anche la tradizionale tortellata di San Giovanni, per aspettare le ore più tarde sotto i noccioli e raccogliere dalle foglie la rugiada propiziatoria (prenotazione obbligatoria sul sito di Idee di gomma). 

Tra gli scultori protagonisti della rassegna – le cui maestose installazioni nel parco fanno da cornice agli eventi in cartellone – il bergamasco Dario Tironi presenta due opere, The dream catcher, acchiappasogni contemporaneo costituito da un groviglio di cavi e dispositivi elettronici recuperati e manipolati dall’artista, e The ancient plastic society, scultura ricavata dalla manipolazione di paraurti. Lo scultore bresciano Marcello Gobbi espone due creazioni rivestite di silicone: Presenza uno, figura umana silenziosa e senza identità, e Lo stato delle cose, simulazione plastica di un naufragio universale e contemporaneo. Carmine Leta, artista di origini calabresi, con la struttura in ferro Grande Moebius ci proietta verso un utopico ricongiungimento degli opposti, mentre con Oltreuomo, mezza figura maschile alta tre metri, crea un cortocircuito simbolico ed evocativo tra l’uno e il molteplice, l’essere in potenza e l’essere in atto, il pieno e il vuoto. Anche quest’anno non mancheranno le sculture degli studenti delle Accademie di Belle Arti di Napoli, Urbino, Bologna e Torino con le due new entry di Brera e Firenze. Per avvicinare all’arte contemporanea un pubblico di non addetti ai lavori, gARTen propone una fruizione semplice e “accompagnata” delle opere, grazie ai QR-code e alle visite guidate.

gARTen si tiene a Villa Rovere, edificio tardo-ottocentesco di proprietà privata e soggetto al vincolo della Soprintendenza dei beni architettonici e paesaggistici, in un giardino caratterizzato da una passeggiata che si sviluppa tutt’intorno alla caratteristica ghiacciaia situata al centro del parco. Durante gli eventi è allestito un bar per aperitivi e drink in giardino gestito da La Rocca Caffè Degusteria

L’ingresso agli spettacoli è riservato ai soci Arci. Per tutti gli eventi è possibile prenotare il biglietto e il posto sul sito di idee di gomma, al numero 342 5938990 o scrivendo a info.ideedigomma@gmail.com