Lutto diocesi Reggio Emilia Guastalla Don Guglielmo Fornaciari
Don Guglielmo Fornaciari

GUASTALLA (Reggio Emilia) – All’alba di lunedì 10 giugno 2024 all’Hospice di Guastalla è deceduto a 89 anni di età don Guglielmo Fornaciari, insegnante di Filosofia e Storia e collaboratore pastorale di Luzzara per oltre sessant’anni. Il ricovero si era reso necessario per un calo di forze del presbitero a seguito di un precedente periodo trascorso nel nosocomio di Guastalla. Don Guglielmo lascia i fratelli Elde e Gabriele.

Era nato il 27 ottobre 1934 a Campagnola Emilia, ma dopo alcuni anni la famiglia si era trasferita a San Giovanni della Fossa vicino a Novellara.

Nell’ottobre 1946 entrò nel Seminario di Guastalla dove ha compiuto l’intero ciclo di studi dalle scuole medie fino alla licenza in Teologia. Il 6 giugno 1958 nella Cattedrale di Guastalla don Fornaciari venne ordinato presbitero dal vescovo Giacomo Zaffrani.

Da sacerdote novello don Guglielmo ha accompagnato le comunità di Novellara (1958-1961) e di Boretto (1961-1962). Nel 1962 manifestò al vescovo il desiderio di proseguire gli studi e con l’autorizzazione di monsignor Zambarbieri si iscrisse alla Facoltà di Lettere e Filosofia, pur iniziando il suo ministero nella comunità di Luzzara.

Nel 1968 si apriva per don Fornaciari una lunga stagione come insegnante. È stato docente di Filosofia e Storia per 31 anni fino al 1999 e ha lavorato in diverse scuole del territorio; a Reggio Emilia ha insegnato nei licei “Ludovico Ariosto” e “Aldo Moro”, ma è stato anche al liceo “Rinaldo Corso” di Correggio e al liceo “G. Passerini” di Guastalla. Studenti e insegnanti ne hanno apprezzato il piglio battagliero e il carattere sempre aperto alle idee degli altri e disponibile al confronto.

Don Guglielmo abitava nella canonica della chiesa dell’Annunciata a Luzzara (il Conventino) dove presiedeva la Messa festiva. Possedeva una biblioteca vasta e preziosa frutto di anni dedicati allo studio. Don Mario Pini, suo compagno di Seminario, lo ricorda come un sacerdote timido e coraggioso, affettuoso e tenace.

A Luzzara don Fornaciari ha svolto il suo ministero accanto agli ammalati e agli anziani ed è stato cappellano della locale casa di riposo. È stato anche un infaticabile promotore di iniziative culturali, in particolare da direttore della Schola Cantorum di Luzzara e come organizzatore di viaggi e gite. Partecipava alla benedizione delle famiglie del paese ed era sempre ben accolto.

La salma di don Guglielmo viene esposta nella chiesa del Conventino a Luzzara dalle ore 15 di lunedì; alle 20.30 sarà celebrata la Messa a cui seguirà il Rosario.

La celebrazione delle esequie, presieduta dall’Arcivescovo Giacomo Morandi, si terrà martedì 11 giugno alle ore 16 nella stessa chiesa del Conventino in Luzzara.

La salma riposerà nel cimitero di San Giovanni della Fossa.