REGGIO EMILIA – Verrà presentato e proiettato in anteprima per il pubblico il documentario ‘Reggio Emilia, centro del mondo’ ideato e prodotto da Rai 5 – Rai Cultura nell’ambito del programma ‘Di là dal fiume e tra gli alberi’ – in onda su Rai 5 la domenica sera e in replica su Rai 3 – giunto alla sua sesta edizione.

All’incontro – aperto al pubblico fino ad esaurimento posti e con prenotazione su Eventbrite (link: https://bit.ly/ReggioEmiliacentrodelmondo) – parteciperanno il sindaco di Reggio Emilia Marco Massari, il direttore di Rai 5 Piero Alessandro Corsini e l’autrice e regista del documentario, Lucrezia Lo Bianco.

Il programma intende raccontare territori l’Italia attraverso la voce e le suggestioni delle persone che vivono nei luoghi visitati o che in qualche modo li studiano oppure hanno a che fare con questi. Grazie al loro particolare sguardo e attraverso collegamenti creati ad hoc da un autore-regista presente in video e della sua voce in fuori campo, ogni puntata intende restituire soggettive, racconti, spiegazioni, aneddoti e scorci di vita vissuta dei luoghi visitati, in questo caso Reggio Emilia. La città emiliana – il documentario, di circa 57 minuti, è stato girato nelle scorse settimane – viene raccontata attraverso gli occhi e le testimonianze di protagonisti che l’hanno resa un’eccellenza del pensiero originale e del bene comune.

“Ho provato a raccontare come, senza vantarsi troppo, ma anzi, tenendo anche un eccessivo low profile, questa città si sia distinta in moltissimi campi e come sia stata un grandissimo laboratorio comunitario, anticipando di decenni tematiche sociali e politiche nazionali di enorme rilievo”, spiega Lucrezia Lo Bianco, che ha incontrato e raccolto le testimonianze dei “protagonisti di questi cambiamenti e di persone che hanno dato e danno lustro alla comunità“. Di questa narrazione collettiva fanno parte, fra gli altri, Max Collini, Piero Benassi, Carla Rinaldi, Stefano Baldini, Albertina Soliani, Adele Ghirri, Silvano Franchi… e molti altri. Del lavoro televisico si parla inoltre di esperienze eccellenti come le scuole dell’infanzia o di innovazioni nel campo della psichiatria, ma anche di musica e di sport, del fermento culturale e politico del dopoguerra, dell’attenzione speciale che Reggio Emilia ha riservato e riserva a chi l’ha abitata e vissuta quotidianamente.

‘Reggio Emilia, centro del mondo’ andrà in onda in prima visione tv domenica 30 giugno prossimo alle ore 22 circa su Rai5.