Di Matteo Benevelli, Meteo Reggio

Livello idrometrico fiumi Reggiani
Il torrente Tresinaro a Corticella, ph pagina Fb Meteo Reggio

C’è cauto ottimismo dopo una notte di ordinaria follia, una notte che ha visto anche il Crostolo alzare la voce e toccare soglia 3 in centro Città. Uno spettacolo insolito, preoccupante, ma anche degno di tanto rispetto.

La perturbazione che ci stiamo lasciando alle spalle farà registrare sicuramente dei record storici, come quello del Secchia che dopo aver toccato il suo massimo nel pomeriggio di ieri, ha cancellato il record poche ore dopo con quota 13,41 metri.

Anche per trovare un Tresinaro così arrogante dobbiamo tornare agli inizi degli anni 90′.

Fiume Secchia livelli in calo su tutta la tratta reggiana, attualmente siamo sopra soglia 1 solo a Rubiera e a ponte Veggia.

Torrente Enza, ancora sopra soglia 3 a Sorbolo con l’altissima quota di 11,76 metri raggiunta proprio in questi minuti e che dovrebbe rappresentare il colmo di piena. A monte non ci sono altre minacce sebbene a Sant’Ilario i valori siano ancora superiori a soglia 3 (in calo).

Torrente Crostolo, ha stupito quando nelle prime ore del mattino ha raggiunto di prepotenza in poco tempo soglia 3 toccando 3,16 metri a Puianello. Attorno alle 9:00 il colmo è transitato da Reggio Emilia sempre a soglia 3 ed ora prosegue la sua corsa in Pianura. Picco di 8,41 metri raggiunto poco fa a Cadelbosco sopra alla confluenza con il Modolena.

Torrente Tresinaro, si è sgonfiato velocemente questa mattina. Poco prima dell’alba si temeva che potesse tracimare nei pressi di Corticella, ma gli argini hanno retto per un nulla. Ora siamo sopra soglia 1 sia a Scandiano sia alla foce di Rubiera.