REGGIO EMILIA – Una maratona oratoria per sensibilizzare la società civile sulla condizione inumana dei detenuti, il degrado della realtà carceraria nella quale si vedono costretti a svolgere la propria attività lavorativa gli agenti di polizia penitenziaria e gli operatori tutti, le inefficienze del sistema, le mancate riforme, l’irresponsabile indifferenza della politica e ogni altro aspetto che possa offrire l’immagine del fallimento di un sistema che rappresenta la negazione stessa della democrazia.

Si è svolta questa mattina in Piazza Prampolini l’iniziativa della Camera Penale di Reggio Emilia nell’ambito della campagna “Non c’è più tempo” a cui hanno preso parte molti avvocati reggiani oltre al sindaco Marco Massari e a diversi assessori.